Pubblicato il

Rischia di travolgere sub con la moto d’acqua

Rischia di travolgere sub con la moto d’acqua

IL FATTO. Paura domenica nei pressi dello stabilimento Little Paradise  

Condividi

SANTA MARINELLA – Un altro episodio increscioso si è verificato nel pomeriggio di domenica, nel tratto di costa antistante lo stabilimento balneare Little Paradise. Ad essere rimasto coinvolto in una brutta avventura è un giovane locale che stava facendo pesca subacquea.
 “Stavo uscendo in mare per farmi una tranquilla pescata in apnea con boa regolare di segnalazione – dice il ragazzo – quando un tizio con una moto d’acqua Yamaha bianca e blu è uscito a tutta velocità dallo stabilimento e si è messo a fare il pazzo a tutta velocità, creando cerchi concentrici e alzando onde ad una distanza di 40 metri da riva. Chiaramente non si è accorto che stavo passando e, dopo l’ennesimo giro, mi stava puntando. Ho iniziato a urlare, ma il rumore assordante del motore copriva le mie grida, così ho alzato il fucile per farmi vedere. Dopo qualche secondo, finalmente, mi ha visto e si è fermato, ed io ho iniziato a sbracciarmi facendogli il segno di avvicinarsi. Il ragazzo, invece, ha girato verso il largo ed è scappato in direzione Capolinaro. A parte l’agitazione e la rabbia verso questi personaggi che si credono i padroni del mare mi chiedo, potevo anche stare male e invece di venire a soccorrermi è scappato. Quando sono uscito, la moto d’acqua stava ferma a riva, ma di lui nessuna traccia. La prima cosa che ho fatto è stata quella di avvertire la Capitaneria di Porto. Se qualcuno del Little Paradise lo conosce farebbe bene a dirgli che lo cerco. Voglio ricordare a tutti che per la moto d’acqua ci vuole la patente nautica, si deve entrare e uscire da un corridoio segnalato a bassa velocità fino a 300 metri dalla riva, non si possono fare evoluzioni da matto se non al di fuori di tale distanza, rispettando sempre la velocità, bisogna stare a 100 metri da una boa segna sub”.


Condividi

ULTIME NEWS