Pubblicato il

Case in vendita a Roma: il mercato immobiliare nella capitale

Case in vendita a Roma: il mercato immobiliare nella capitale

Condividi

Vivere a Roma è un sogno di molte persone: turisti, lavoratori, investitori. Il panorama del possibile acquirente di appartamenti in vendita a Roma è molto vasto e variegato: nell’articolo potrete farvi un’idea delle attrazioni e dei prezzi della Capitale, possibile solo con una buona osservazione dell’attuale mercato immobiliare.

Il mercato immobiliare di Roma: gli investimenti

Soprattutto nella città eterna, meta di turismo e sede di importanti studi televisivi, si muovono e cercano casa davvero molte persone. Questo mantiene il mercato immobiliare variegato e vivace.

Infatti, soprattutto in grandi ed importanti città come Roma, acquistare casa non vuol dire necessariamente viverci: moltissimi sono infatti i cosiddetti investitori che, con una certa disponibilità economica, acquistano un immobile. A volte ipotizzano un trasferimento futuro, oppure sono mossi dal desiderio di garantire un’eredità tangibile e sicura da lasciare ai figli. Spesso in realtà si tratta di immobili che vengono acquistati per essere affittati e quindi generare un profitto.

Per investire però bisogna anche valutare i reali vantaggi, e per farlo bisogna farsi un’idea chiara delle reali possibilità offerte dal mercato immobiliare romano.

Roma ed i suoi quartieri

Roma è una grande città composta da molti quartieri tutti estremamente diversi tra loro. Questo ha creato un mercato immobiliare complicato, ma con le giuste informazioni è possibile scegliere di acquistare uno degli appartamenti in vendita a Roma facendo un ottimo affare.

Questo sarà possibile qualsiasi sia il vostro obiettivo, sia sotto il profilo di qualità della vita, sia sotto quello patrimoniale.

Intanto iniziamo col dire che la crisi del mercato immobiliare Europeo non ha abbassato molto i prezzi: essendo la città il centro della vita politica, turistica e televisiva, resta sempre estremamente viva. Questo contribuisce a mantenere i prezzi stabili, soprattutto in centro, con le zone più care sopra i 6.000 euro a metro quadrato come Aventino, Piramide, Parioli, Villa Borghese, San Pietro, Testaccio e Trastevere.

Nelle zone immediatamente limitrofe i prezzi si abbassano, ma di poco, con cifre che si aggirano tra i 5.000 ed i 4.000 euro al metro quadro: è il caso della zona Fleming, Gianicolense, San Giovanni, Alberone, Salario.

Se queste sono i quartieri più cari in cui trovare appartamenti in vendita a Roma, sono anche quelli che garantiscono rendite maggiori se pensate ad un investimento.

La periferia di Roma e le sue case

L’area di Roma rappresenta la realtà (almeno geograficamente) più importante del Bel Paese, quindi parlando di periferia possiamo intendere anche aree a più di 30 km dal centro, come per Fiumicino oppure Ostia, e completamente diverse tra loro.

Questa distanza ovviamente si traduce in viaggi lunghi che creano una grande congestione del traffico, per cui fare i pendolari potrebbe essere complicato: scegliere un appartamento in periferia quindi ha senso se vivete o lavorate nei dintorni della vostra dimora.

Scegliendo di abitare in periferia, però, i quartieri diventano più economici e di conseguenza qui potrete anche acquistare appartamenti a Roma con prezzi molto più abbordabili, andando tra i 2.500 ed i 1.900 euro al metro quadro. Basta vedere la zona Malagrotta, oppure quella di Castel Porziano, cioè la periferia estrema, tra Pomezia ed Ostia; troviamo poi Tor bella Monaca e Prima Porta, per terminare con Selva Candida.

In ogni caso anche i prezzi bassi della periferia si attestano comunque sull’essere nella media della portata nazionale, quindi in ogni caso scegliere di abitare a Roma resta una scelta importante.


Condividi
ULTIME NEWS