Pubblicato il

I dem: ''Si guardi al bene comune e non agli interessi di bottega''

I dem: ''Si guardi al bene comune e non agli interessi di bottega''

Condividi

CIVITAVECCHIA – «Il prossimo consiglio comunale del 9 luglio sarà per la maggioranza il primo banco di prova della dichiarata volontà del Sindaco di dare alla città un governo che guardi al bene comune e non agli interessi di bottega». Lo dichiara il gruppo consiliare del Pd (Marina De Angelis, Marco Di Gennaro e Marco Piendibene). «È, infatti, all’ordine del giorno la delibera sulla definizione degli indirizzi per la nomina, la designazione e revoca di rappresentanti del comune di Civitavecchia presso enti, aziende ed istituzioni così come previsto dal Testo unico per gli enti locali. Siamo certi che saranno messe in atto trasparenti procedure di evidenza pubblica attraverso le quali verranno valutati gli eventuali candidati sulla base della esperienza maturata e della competenza negli specifici settori di interesse. I fallimenti gestionali – tuonano i dem – degli amministratori nominati dalla precedente amministrazione hanno determinato gravi danni alla Città; basti pensare all’ingiustificato fallimento della società Civitavecchia Infrastrutture, per il quale è stata messa in atto un’azione di responsabilità nei confronti dell’amministratore come richiesto dagli stessi Revisori dei Conti del Comune. La drammatica situazione dei rifiuti, poi, è lo specchio delle capacità gestionali dell’amministratore di Csp».


Condividi

ULTIME NEWS