Pubblicato il

Erba alta: pericoli in città

Erba alta: pericoli in città

Le periferie sono abbandonate, lo sfalcio non parte nonostante le tante segnalazioni. Necessari interventi sulla Braccianese Claudia e a San Liborio dove il parco della rotonda è ormai impraticabile

Condividi

CIVITAVECCHIA – Una città immersa nel degrado. L’arrivo della primavera e le piogge dei giorni scorsi hanno messo i cittadini nella condizione di dover fare i conti con l’erba alta in quasi tutte le zone di Civitavecchia.

Un problema che non riguarda solo coloro che vivono in campagna, già armati di decespugliatori e trattorini per lo sfalcio, ma anche i cittadini che abitano nelle zone periferiche della città. Quartieri dimenticati, dove i parchi sono da sempre i luoghi preferiti dai vandali.

Erba alta ai margini delle strada che nessuno dell’amministrazione comunale vede. Lo sfalcio non avviene e i pericoli aumentano giorno dopo giorno. Numerose le segnalazioni che arrivano da ogni zona: i cittadini chiedono l’intervento degli addetti allo sfalcio dell’erba almeno nelle curve più pericolose, dove proprio a causa dell’incuria la visibilità risulta sensibilmente ridotta.

La parte sud di Civitavecchia attende da tempo interventi per risolvere la situazione, ma la Braccianese Claudia (dove la competenza è della Città metropolitana di Roma Capitale) non è certamente messa meglio. Disagi per i cittadini anche nella zona di San Liborio: il parco della rotonda è stato completamente dimenticato e l’erba ha ormai raggiunto un’altezza rilevante.

Provare a segnalare la cosa all’amministrazione comunale è tempo sprecato. Gli interventi non arrivano, probabilmente anche a causa della recente trasmigrazione del personale della municipalizzata che si occupava del verde e che ora è alle prese con la raccolta differenziata. Insomma, quello dell’erba incolta sta diventando un problema serio per i civitavecchiesi, le cui richieste rimangono puntualmente inascoltate.

Nessuna novità, infatti, si è registrata in questi giorni da parte di chi dovrebbe mettere mano al problema. L’erba alta come la nebbia a Milano nella più classica delle battute: ‘‘C’è, ma non si vede’’. La speranza è che nelle prossime settimane l’amministrazione decida di mettere mano alla questione, favorendo l’avvio delle operazioni di sfalcio dell’erba. Diversamente una antipatica questione di decoro potrebbe trasformarsi in un problema di sicurezza.


Condividi

ULTIME NEWS