Pubblicato il

Trans segregata, violentata e rapinata

Trans segregata, violentata e rapinata

Fiumicino. Nottata da incubo per una giovane italiana di 27 anni. La donna riesce a fuggire e a chiamare i carabinieri: blitz al Villaggio Azzurro, tre in manette

Condividi

FIUMICINO – Lo hanno segretato in casa per ore, finché non avesse soddisfatto sessualmente ogni loro desiderio. E’ accaduto la scorsa notte, vittima un transessuale mercenario, che pensava ad una “normale” serata, che invece si è trasformata in un incubo. La dinamica, stando a quanto si racconta nel quartiere, è stata questa: i tre giovani italiani che lo avevano avvicinato, tutti trentenni e già noti alle forze dell’ordine, prima hanno trattato sul prezzo, poi una volta convinto a salire nell’appartamento, si sono rifiutati di pagare, e lo hanno “schiavizzato”. Al malcapitato transessuale – una ragazza di 27 anni, anche lei italiana – non è rimasto altro che subire, cercando di non irritare il terzetto. Appena però, sazi del divertimento, i tre si sono assopiti, la ragazza è fuggita di casa e ha chiamato le forze dell’ordine. All’una circa di ieri, poi, il blitz dei carabinieri, che all’interno dell’appartamento in zona Villaggio Azzurro dove si era consumata la vicenda, hanno trovato anche droga. I militi dell’Arma hanno arrestato i tre italiani.


Condividi

ULTIME NEWS