Pubblicato il

Al porto storico arriva il Terminal del Gusto

Al porto storico arriva il Terminal del Gusto

Giovedì la presentazione, con l’apertura prevista a giugno all’interno del porto storico. Protagonisti Coldiretti e Molinari. Si tratta di uno spazio multifunzionale dedicato alle eccellenze dell’agroalimentare ‘‘Made in Italy’’

Condividi

CIVITAVECCHIA – Aprirà ufficialmente a giugno, ma sarà presentato giovedì mattina al porto storico il “Terminal del gusto”, uno spazio multifunzionale per la commercializzazione dei prodotti e delle eccellenze dell’agroalimentare “Made in Italy”. Da ottobre la struttura sarà poi integrata da un servizio di accoglienza e ristorazione all day long. «Una iniziativa – ha assicurato l’assessore al Commercio e Turismo Enzo D’Antò – che non andrà ad intaccare il commercio locale, perché si parla di livelli diversi». Protagonisti saranno Coldiretti Lazio e l’azienda cittadina Molinari, (come anticipato sul blog Gugsto). Il progetto nasce dall’idea di un nuovo modello distributivo dell’agroalimentare italiano che parte proprio dai valori di Coldiretti e dall’esperienza del km zero di ‘‘Campagna Amica’’: sostenibilità ambientale, tracciabilità del prodotto, difesa dei produttori e delle produzioni, incontro e legame tra chi produce e chi consuma. Le imprese che avranno gli spazi di vendita saranno quindi quelle aderenti ai marchi ‘‘Campagna Amica’’ e ‘‘Fai’’ (Firmato agricoltori italiani). Al commerciale in senso stretto (supportato anche dall’e-commerce) verranno affiancati i servizi turistici ed enogastronomici, dove tradizioni artigianali e specificità dei territori saranno centrali. Si va così dalla ristorazione alla scuola di cucina ai laboratori didattici, dagli eventi a tema agli show cooking alla food experience con percorsi tematici. Sono previsti anche un punto di informazione turistica, con la distribuzione del materiale di interesse della Regione Lazio, e partnership con Tour e Cruise operator. Una sorta di expo permanente del prodotto tipico italiano. Uno spazio multifunzionale dove il mondo dell’agroalimentare è protagonista, come passione ma anche come driver di sviluppo economico. L’idea è quella di poter essere replicato con la formula del franchising, sia in Italia che all’estero.


Condividi
ULTIME NEWS