Pubblicato il

La Polizia blocca in autostrada un’auto con alimenti trasportati in condizioni igieniche e di temperatura non idonee

Condividi

BOLOGNA – È accaduto nel primo pomeriggio di giovedì 11 luglio, una pattuglia della polizia stradale bolognese, in servizio sull’A/13, in direzione Padova, tra Interporto e Altedo, nota una BMW con a bordo due persone e decide di fermarla per un controllo. I due sono Cinesi, un uomo e una donna, 37 anni lui, 34 lei. Alla guida vi è la donna che accosta e quindi inizia il controllo, anche di quanto trasportato.

 

IL RINVENIMENTO NEL CAPIENTE BAULE POSTERIORE DEL MEZZO

Nel capiente baule posteriore sono stipati, come fossero bagagli, alimenti vari alla rinfusa: ortaggi, carni crude congelate e carni cotte contenute in buste, pasta fresca, panini, ecc. Il tutto trasportato in condizioni igieniche e di temperatura assolutamente inidonee, data anche la stagione. (Agg.13/7 ore 18,50)

GLI ACCERTAMENTI DELLA STRADALE

Dagli accertamenti emerge subito che gli alimenti, acquistati regolarmente il giorno stesso sul mercato di Prato, erano però destinati ad un ristorante padovano che li avrebbe somministrati ai propri clienti. Data la situazione, viene interessata anche la AUSL di Bologna che invia proprio personale specializzato dalla sede di San Giorgio di Piano. Alcuni degli alimenti, quelli trasportati in condizioni peggiori, stante la loro particolare natura: orecchie e zampe di suino cotte, piccioni e galline crude congelate, diversi sacchi di panini ripieni e vuoti surgelati, oltre a numerosa pasta fresca, sono sequestrati dal personale sanitario e destinati alla immediata distruzione. A carico della donna viene staccata dagli agenti della polizia stradale una pesante multa da 1000 €. (Agg.13/7 ore 18,56)


Condividi

ULTIME NEWS