Pubblicato il

Zappacosta (An): ''Bene DestrAttiva, ora si prosegua col progetto del circolo unico''

Incremento degli iscritti tra il 30 e il 40%: "Dato significativo in vista delle amministrative"

Condividi

“Il lavoro di unificazione dei circoli può essere un momento edificante, se va a perseguire l’obiettivo del Circolo Unico che, personalmente, avevo già posto più volte all’attenzione del dibattito interno”. Enrico Zappacosta, membro dell’esecutivo provinciale di Alleanza Nazionale e referente del partito a livello cittadino, interviene sulla costiuzione di DestrAttiva, la confederazione che comprende i circoli Augello, Tirreno, Fini e Borghese. “Mi auguro – aggiunge Zappacosta – che questa iniziativa sia utile per unire e per questo motivo propongo fin da adesso che quella di DestrAttiva sia anche la nuova sede del partito, onde evitare che la meritoria volontà di contribuire non si trasformi, contro la stessa volontà dei suoi promotori, in una forma rivista del settarismo che abbiamo finalmente messo da parte. An – aggiunge Zappacosta – negli ultimi mesi è riuscita a chiudere una campagna di tesseramento che ha registrato un incremento tra il 30% e il 40% degli iscritti, dato assolutamente in controtendenza rispetto agli ultimi ann peraltro nell’imminenza di elezioni amministrative . In questo senso sono già stato personalmente contattato dai coordinamenti politici di Forza Italia, dell’Udc, della Dc per le Autonomie per iniziare a discutere e confrontarci sugli scenari politici che si apriranno di qui a brevissima scadenza. In qualità di membro dell’esecutivo provinciale e responsabile su Civitavecchia avrò il compito di guidare questa fase coadiuvato dalle persone che individueremo insieme al partito e comunque, verosimilmente, con l’apporto del presidente del circolo Territoriale, Marco Coppari. Nel contempo – conclude – in questo quadro di grande fluidità politica, mi sento in dovere di mettere a disposizione l’intero partito alle proposte di quanti vogliano dare, nella fase attuale, il loro contributo: l’invito è quindi quello di rivolgersi all’indirizzo di posta elettronica [email protected] per confrontarci sul futuro che intendiamo riservare alla nostra Civitavecchia.”


Condividi
ULTIME NEWS