Pubblicato il

Booper, un evento dai grandi numeri

Booper, un evento dai grandi numeri

Successo per la tre giorni organizzata da Stazione musica con il patrocinio del Comune  Tanta gente ha voluto rivivere le atmosfere  degli anni ’30, ’40 e ’50

Condividi

TARQUINIA – «Il fascino dei ritmi swing di Henzapoppin’s Choo Choo Train, il rock trascinante di Greg & the Rockin’ Revenge; ed ancora i dj set – da Suze Creamchees a Marco Contestabile sino a Miss Alicia – i mercatini, apprezzatissimi, del vintage, lo street food, gli addobbi, le auto d’epoca. E, soprattutto, tanta gente, vogliosa di rivivere le atmosfere del passato, tuffandosi negli anni ’30, ’40 e ’50. Booper – Swing’n’Roll Fest – organizzato nel weekend appena trascorso all’Alberata Dante Alighieri da Stazione musica con il patrocinio del Comune di Tarquinia – è stato un successo nei numeri e nei contenuti. Del tutto esplosiva la serata del sabato sera quando Claudio Gregori, Greg, da anni noto al grande pubblico per il duo con Lillo ed il successo con i Latte e i suoi derivati,assieme ai Rockin’ Revenge, ha fatto cantare e ballare un pubblico numerosissimo. Ma sono stati tanti i visitatori che hanno apprezzato gli oggetti dei mercatini, o assistito con curiosità al taglio dei capelli in stile retrò, o alle esibizioni dei tatuatori. Una bella idea, quella di Gianluigi Cialdi, Alberto Feuli, Giordano Tricamo, Valerio Mandrici ed Emanuele Tienforti, che ha trovato pieno riscontro in termini organizzativi e di successo e che già pensa a come crescere in vista dell’edizione 2020. I ringraziamenti da parte degli organizzatori di Stazione Musica e dell’amministrazione della Città di Tarquinia vanno alla Pro Loco Tarquinia, al Cag – Centro d’Aggregazione Giovanile, alla scuola di ballo swing Old City Lindy Hoppers, al service Audiophase di Diego Spano, ai tatuatori Simone Marini e Walter Massi, a tutti gli espositori presenti, al ristorante Il Cavatappi, alla pizzeria Farina e Tempesta, al ristorante Ambaradan, al Capolinea Café, ad Amerigo Campoli per le auto d’epoca, a Mauro Sacconi e Roberto Bernabei per le vespe d’epoca, alla scuola dell’infanzia dell’Istituto Marcantonio Barbarigo ed allo staff comunicazione e social della Città di Tarquinia Lorenzo Passamonti e Roberto Romano. Arrivederci al prossimo anno».
 


Condividi
ULTIME NEWS