Pubblicato il

An si confronta sulle larghe intese

Il coordinamento del partito è tornato a riunirsi per discutere di programmi e alleanze. La maggioranza dei circoli orientata verso l’adesione al ‘‘patto per la città’’ . DestrAttiva ancora attendista. Gli ultimi nodi potrebbero essere sciolti da Roma.  

Condividi

ALLENZAChiarimento interno in Alleanza Nazionale dopo le prese di posizione dei giorni scorsi sulle prospettive del partito in vista delle prossime amministrative. Il coordinamento si è infatti riunito dopo diversi mesi e ha fatto il punto della situazione.
Argomento cardine della discussione l’analisi del progetto politico di Gianni Moscherini e la possibilità che il partito aderisca alla coalizione di larghe intese proposta dall’ex guida di Molo Vespucci.
Commenti ufficiali non ce ne sono ma, a quanto sembra, l’orientamento sul quale Alleanza Nazionale si è mossa finora pare confermato: quattro circoli su sette (Borsellino, Andreia, Tatarella e Polis) sono propensi alla adesione alla coalizione che sosterrà la candidatura di Moscherini, mentre il coordinamento di DestrAttiva, che comprende i circoli Augello, Tirreno e Fini, più Azione Giovani resta ancora su una posizione interlocutoria. Anche se la maggioranza del partito ha già una linea abbastanza definita, il nodo definitivo dovrà essere sciolto nei prossimi giorni quando anche il nuovo coordinatore provinciale, Francesco Lollobrigida, si riunirà con il coordinamento di Civitavecchia per scegliere la strada da seguire.
Importante a questo punto per il partito locale sarà la chiara indicazione della figura che traghetterà le rappresentanze di An in questa fase delicata fino all’appuntamento elettorale, visto che, dopo l’elezione di Lollobrigida, che ha sostituito il commissario Francesco Proietti Cosimi, ancora da Roma non c’è una direttiva precisa.


Condividi
ULTIME NEWS