Pubblicato il

"Sconcerto per la chiusura del centro Arcobaleno"

Condividi

CIVITAVECCHIA – “L’appello lanciato dai genitori dell’associazione AS.S.PRO.HA circa le difficoltà oggettive di mantenere funzionante il centro diurno “Arcobaleno” che attualmente accoglie trenta persone disabili provoca sconcerto e senso di indifferenza istituzionale. Un centro d’eccellenza, unico in città, costruito a fatica in trent’anni di duro lavoro e sacrificio, ma sorretto da grande affettività e solidarietà verso quei soggetti che non troverebbero altrimenti spazi di inclusione ed integrazione. Non è pietismo quello che vogliamo esprimere, ma solidarietà fattiva appellandoci a tutti coloro che possono mostrare altrattenta azione: non più parole, ma fatti concreti. E’ impensabile non accogliere e difendere chi già è troppo indifeso, è troppo facile far pagare il prezzo della crisi economica a chi possiede veramente troppo poco, pensiamo che altre forme di risparmio possano essere attuate dalla Pubblica Amministrazione, questo e solo questo è l’unico segno tangibile che le istituzioni possono dimostrare oggi. La IV circoscrizione,oltre ad esprimere piena solidarietà agli utenti, alle loro famiglia e ai lavoratori del centro diurno “Arcobaleno”, è pronta a sostenere, come già precedentemente dimostrato finalizzando parte dei propri fondi in bilancio alla realizzazione di laboratori rivolti ai ragazzi,è pronta a sostenere tutte le eventuali azioni che si vorranno mettere in campo per impedire che questo prezioso spazio vada a scomparire: siamo con voi, vicini a coloro che non devono pagare i tagli agli interventi sociali che dal Governo, passando per la Regione Lazio fino all’Amministrazione locale stanno colpendo pari opportunità e dignità sociale”.
Il Pesidente della IV Circoscrizione
Stefano Ballotari


Condividi

ULTIME NEWS