Pubblicato il

Primo passo verso il ritorno allo sport

Firmata la revoca dell’ordinanza che vietava lo svolgimento di attività motoria nei pressi della propria abitazione. Va mantenuta la distanza interpersonale di sicurezza ed evitati gli assembramenti


Condividi

Il sindaco Ernesto Tedesco ha firmato oggi la revoca dell’ordinanza con la quale si vietava lo svolgimento di attività motoria nei pressi della propria abitazione. 
Restano valide, tuttavia, le restrizioni stabilite dal Governo relativamente alla vicinanza al domicilio  e al divieto di svolgere attività motoria in compagnia. 
Si allentano le restrizioni, pur raccomandando la massima attenzione a mantenere la distanza interpersonale di sicurezza e soprattutto ad evitare assembramenti.
Un primo passo verso il “ritorno allo sport” quindi. Una decisione che permetterà ai tanti atleti civitavecchiesi, dai semplici amatori fino ai professionisti, di tornare ad un’attività motoria propedeutica ad una preparazione fisica in vista della ripresa della normale attività sportiva. 
Perché se è noto che tutti i campionati e le manifestazioni agonistiche allo stato attuale sono stati bocciati o rimandati almeno a settembre, è altrettanto vero che il corpo umano è una macchina alla quale è “vietato” di rimanere ferma a lungo; il rischio è di perdere quanto atleticamente guadagnato in mesi di sudore e fatica.
«I civitavecchiesi – commenta il primo cittadino – hanno responsabilmente risposto alle prescrizioni, con spirito di sacrificio esemplare. Confidiamo in quel trend di diminuzione che si registra a livello nazionale e che è riscontrabile anche nella nostra città, dove peraltro abbiamo tre cluster che sono rimasti circoscritti. Di qui la decisione, che ho condiviso con la Task Force di dare un altro segnale di riapertura e che va verso la normalità. Raccomando chiaramente ai cittadini di evitare assembramenti e di osservare comunque tutte quelle disposizioni di carattere governativo che restano chiaramente in vigore e che sono note a tutti».
Nella nuova misura adottata, il primo cittadino afferma che, «verificato l’attuale quadro epidemiologico cittadino, appare possibile e opportuno allineare il territorio comunale alle disposizioni del DPCM del 10 aprile», considerato anche il fatto che «si delinea un progressivo allentamento delle restrizioni a livello nazionale, nel quadro dell’annunciata ed imminente “fase 2” della gestione dell’emergenza. E’ consentito ora svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona», mentre si ordina che «le uscite con l’animale da compagnia per garantire esigenze fisiologiche dello stesso, siano effettuate esclusivamente nelle strettissime vicinanze della propria abitazione e per il tempo limitato e necessario per espletarle, purché trattasi di uscite individuali e non determinanti assembramenti, ma pur sempre nel rispetto della distanza droplet interpersonale».


Condividi
ULTIME NEWS