Pubblicato il

Pronto Cassa Lazio, Fdi propone la proroga dei termini

Pronto Cassa Lazio, Fdi propone la proroga dei termini

Condividi

EDGARDO AZZOPARDI

CIVITAVECCHIA – La situazione produttiva cittadina già in sofferenza e peggiorata ulteriormente a causa del Covid-19, certamente è resa ancor più dura se anche la burocrazia non aiuta. Il circolo cittadino “G. Almirante” di Fratelli d’Italia si riferisce al malfunzionamento digitale che nella Regione Lazio, in particolare nella piattaforma “FARE LAZIO”, sta impedendo tanto alle aziende colpite dal Covid-19 che ai consulenti aziendali che fanno da intermediari di presentare le domande.

“Il picco si è registrato oggi, – rimarcano i meloniani – quando stato impossibile presentare la richiesta, senza ottenere nemmeno una risposta alla problematica occorsa. Per questo malfunzionamento siamo a richiedere che, per tutti gli aventi diritto di Civitavecchia e del Lazio, il termine per la presentazione telematica delle richieste sia prolungato di almeno una settimana, permettendo così a tutte le attività più bisognose di poter presentare le istanze ostacolate da moltissimi problemi nei vari passaggi, partendo in primis dalla comunicazione, e soprattutto dal server, che dovrebbero essere i primi strumenti utili proprio a coordinare la corretta presentazione delle istanze, ma che invece creano delle discriminazioni nei confronti dei richiedenti, tra chi riesce a portare a termine la richiesta d’aiuto d’economico e chi no. Non ci sono lavoratori e imprenditori di serie A e di serie B, tutti devono essere assolutamente aiutati e supportati nel ripartire”.

Nell’auspicare che la Regione risponda positivamente alla sollecitazione, FdI ribadisce l’enorme importanza di prorogare i i termini del bando per consentire a tutti di accedere ad un finamziamento di importanza vitale soprattutto in questo momento.


Condividi

ULTIME NEWS