Pubblicato il

Il presidente Unicef Italia incontra la nuova direttrice dell’IRC

Il presidente Unicef Italia incontra la nuova direttrice dell’IRC

Condividi

Il Presidente dell’UNICEF Italia Francesco Samengo ha incontrato presso la sede romana di Unicef Italia Gunilla Olsson, nuova Direttrice del Centro di Ricerca Innocenti dell’UNICEF di Firenze. “Una occasione importante – commenta Samengo – per ribadire l’impegno comune a favore dei bambini e degli adolescenti e delineare nuove prospettive di collaborazione sulle problematiche che riguardano l’infanzia tanto nei paesi più svantaggiati che in quelli più ricchi, prestando particolare attenzione ai temi d’attualità”. Grande entusiasmo ed interesse è stato espresso dalla Direttrice Olsson nel proseguire la collaborazione con il Comitato italiano per l’UNICEF che, assicura, sarà ricca di opportunità per entrambe le parti. Il Presidente Samengo ha ricordato l’importanza del Centro internazionale di ricerca UNICEF in Italia di Firenze, più volte sottolineata anche dal nostro Governo, ricambiando l’entusiasmo per la rinnovata collaborazione tra i due organismi. Gunilla Olsson è stata nominata nuova direttrice del Centro di Ricerca Innocenti dell’UNICEF (IRC) all’inizio di qu est’anno. Ha lavorato presso il Segretariato Generale delle Nazioni Unite a New York come responsabile del Transition Team su UN Development System Reform, come Rappresentante dell’UNICEF Indonesia e come Direttrice del Dipartimento di Governance, Nazioni Unite e Affari multilaterali nel quartier generale dell’UNICEF a New York. L’IRC di Firenze è stato istituito nel 1988 dal Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia UNICEF a sostegno delle proprie attività a favore dei bambini di tutto il mondo e per individuare e approfondire con ricerche le aree di intervento presenti e future di UNICEF. Obiettivi primari dell’IRC migliorare la comprensione, a livello internazionale, delle tematiche attinenti ai diritti dei minori e incoraggiare la piena attuazione della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza per supportare iniziative di tutela in tutto il mondo.


Condividi
ULTIME NEWS