Pubblicato il

''Bambino Gesù, potenziamento di Palidoro e Santa Marinella''

''Bambino Gesù, potenziamento di Palidoro e Santa Marinella''

L’annuncio della presidente Mariella Enoc durante lo scambio di auguri di Natale con i dipendenti

Condividi

SANTA MARINELLA – Un grande polo per la neuro-riabilitazione pediatrica con il potenziamento dei servizi di accoglienza e assistenza sanitaria. E’ il piano di sviluppo dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù per le sedi Palidoro e Santa Marinella annunciato dalla presidente Mariella Enoc in occasione dello scambio di auguri di Natale con i dipendenti. Gli interventi si inseriscono nel quadro di una riorganizzazione complessiva delle attività di ricerca e di cura dell’Ospedale Pediatrico della Santa Sede, che prenderà il via nel 2019 e che prevede, tra le altre cose, l’apertura a Roma, nei pressi del Gianicolo, di un centro per le cure palliative pediatriche. (agg. 19/12 ore 17.18) segue

GLI INTERVENTI. Ma gli interventi più importanti riguarderanno le sedi di Palidoro e di S. Marinella. A partire dall’estate prossima, appena il progetto otterrà l’auspicato via libera della Conferenza Regionale dei Servizi, a Palidoro saranno avviati i lavori per la costruzione di un grande e moderno centro di neuro-riabilitazione pediatrica, che porterà nel giro di qualche anno alla riorganizzazione di alcuni dei servizi previsti oggi nelle due sedi.(agg. 19/12 ore 18)

IL COMMENTO DELLA PRESIDENTE DELL’OSPEDALE DELLA SANTA SEDE. «Negli ultimi anni – ha dichiarato la presidente dell’Ospedale della Santa Sede – abbiamo investito molto per garantire le migliori cure ai nostri pazienti e continueremo su questa strada. I nostri progetti sono orientati ad ampliare e non a ridurre l’offerta dell’assistenza sanitaria, migliorandone la qualità e l’appropriatezza. Lo sviluppo e la riorganizzazione di alcune attività sulle due sedi terranno conto delle esigenze dell’Ospedale e certamente anche delle famiglie che su di noi fanno affidamento. Nei nostri piani, non è prevista la chiusura della sede di Santa Marinella né la dismissione dei servizi sanitari attualmente offerti in regime prevalentemente ambulatoriale alle famiglie del territorio». (agg. 19/12 ore 18.30)

 


Condividi
ULTIME NEWS