Pubblicato il

Chiara Bordi in Thailandia per sostenere il progetto di subacquea per la disabilità

Chiara Bordi in Thailandia per sostenere il progetto di subacquea per la disabilità

Condividi

TARQUINIA – Foto, stories, video. Chiara Bordi, la miss di Tarquinia con la protesi, affida a Facebook la spiegazione del suo viaggio in Thailandia. «Ci tengo molto a renderlo “pubblico” – afferma la 18enne – perché è un progetto che mi ha toccato profondamente e per il quale combatto molto volentieri. Alcuni istruttori sub hanno dato vita ad un progetto che prevede l’introduzione alla subacquea (e a tutto il mondo meraviglioso che si muove intorno a questa) ed il conferimento del brevetto da sub, chiaramente al pari dei normodotati, a persone con disabilità di ogni genere. L’unica differenza risiede nel fatto che debbano essere accompagnati da uno o più “diver”, a seconda del tipo di disabilità». (agg. 07/11 ore 19.51) segue

LA TESTIMONIANZA. «Ciò che più mi ha colpito è stato proprio questo. Ho visto persone aiutarsi, venirsi incontro, superare limiti, barriere architettoniche, insieme. Ho visto i volti felici di chi per la prima volta era in piedi e poteva guardare gli occhi degli altri alla stessa altezza, e non da una sedia a rotelle. Ho visto una ragazza cieca andare sott’acqua e fregarsene del fatto che non potesse vedere le cose intorno, perché (e cito testualmente) “sentire è più bello di vedere”. Ho visto la forza di volontà, la voglia di mettersi alla prova, la tenacia, la determinazione, la semplicità. Non so spiegare a parole quanto mi abbia donato ognuno di loro, quanto ogni storia sia stata importante per il mio “bagaglio culturale”». (agg. 07/11 ore 20.30)

«NELLA VITA IMPORTANTE CIO’ CHE HAI LA FORTUNA DI AVERE». «Sono sempre più convinta – conclude Chiara –  e lo crederò sempre, che nella vita non è importante ciò che non hai, ma ciò che hai la fortuna di avere, e goderselo in tutto e per tutto. Spesso tendiamo a conferire importanza a cose fondamentalmente futili, non rendendoci conto di ciò che abbiamo. Questi ragazzi mi hanno fatto ricordare quanto sia realmente bella la vita, soprattutto per chi ha il coraggio di combattere».(agg. 07/11 ore 21)


Condividi
ULTIME NEWS