Pubblicato il

Nasce l'associazione politica "Il Centro"

CIVITAVECCHIA - Valorizzare le risorse cittadine e le iniziative volte allo sviluppo della città. Sono questi gli obiettivi che si pone la...

Condividi

CIVITAVECCHIA – Valorizzare le risorse cittadine e le iniziative volte allo sviluppo della città. Sono questi gli obiettivi che si pone la neonata associazione politico culturale “Il Centro”. Durante il battesimo dell’associazione, i presenti hanno eletto come segretario la Signora Nora Costantini e vice segretario il Signor Mauro Sannino. Il direttivo è così composto Nora Costantini, Mauro Sannino, Vincenzo De Francesco, Gaetano Criscuolo, Franco Mameli, Roberto Pieri, Giuseppe Franchini, Mauro De Fazi, Luigi Landi, Ferdinando Fracassa, Maurizio Peroni, Loredana Biferai, Annalisa Monenero, Bruno Pischedda e Claudio Fava. (agg. 08/10 ore 10.38) segue

LA NASCITA DELL’ASSOCIAZIONE. “L’attuale fase di immobilismo in cui versa Civitavecchia è allarmante e sta conducendo al regresso dell’economia, della società e della cultura cittadina – hanno spiegato – l’associazione vuole riportare al centro la passione, l’entusiasmo e la partecipazione collettiva dei tanti che non si rassegnano al declino. Lo stesso nome “Il Centro” esprime la volontà di non assumere connotazioni politiche definite, perseguendo l’obbiettivo di spronare con le sue attività una città che sembra rassegnata , di fungere da cassa di risonanza per tutti coloro che intendono manifestare le loro idee ed avanzare le loro proposte, liberi di esprimere anche il loro dissenso nei confronti di una amministrazione che appare sorda ai reali bisogni dei cittadini”. (agg. 08/10 ore 11)

A CHI E’ APERTA. “Lo stesso mondo imprenditoriale può trovare nell’associazione “Il Centro” uno stimolo  e nuove sollecitazioni anche per quelle iniziative che languno o sono state lasciate morire. La nostra idea primaria è quella di strutturare al meglio e soprattutto a vantaggio dell’economia locale  le grandi risorse del territorio mai sufficientemente valorizzate, a partire dal porto che , malgrado la sua importanza,non riesce ad implementare il sistema produttivo della città e del suo comprensorioe finisce per apparire solo ed esclusivamente una servitù. L’ associazione – hanno concluso – svilupperà un intenso programma di iniziative, organizzando corsi e convegni, dibattiti e progetti, tutti volti a creare uno spirito collaborativo innanzitutto tra i giovani per ricostruire un tessuto connettivo, un senso dello stare insieme e lavorare per la città con entusiasmo, passione e fiducia”. (agg. 08/10 ore 11.30)


Condividi
ULTIME NEWS