Pubblicato il

Una manifestazione contro il fascismo

Domani alle 18 a viale Garibaldi un presidio a partire dalle 18 contro l’apertura della sede locale di Casa pound Italia in via Trieste alle 19 alla presenza del segretario nazionale Di Stefano. Bruni: "Vogliamo difendere la storia di questo territorio. Anche a Civitavecchia c’è chi ha lottato e sofferto per la Costituzione"

Condividi

CIVITAVECCHIA – Una manifestazione pacifica a viale Garibaldi contro ogni forma di fascismo, a difesa della Costituzione nata dalla Resistenza e del principio democratico. L’appuntamento è domani alle 18, proprio sotto la statua dell’eroe dei due mondi, Giuseppe Garibaldi. Una manifestazione nata in contrapposizione all’inaugurazione della nuova sede di Casapound Italia a Civitavecchia, in via Trieste 36, alle 19 a cui prenderà parte anche il segretario nazionale Simone Di Stefano e di Mauro Antonini, responsabile Regione Lazio.

«Sarà un presidio fisso – ha spiegato il rappresentante del Comitato antifascista territoriale locale Giordano Luciani – la nostra sarà una manifestazione a difesa dell’antifascismo, della Costituzione e della resistenza. Siamo dell’idea che l’arte e la conoscenza possano arginare xenofobia e intolleranza. Ci saranno musica, poeti, artisti, verranno letti brani dell’antifascismo e intrattenimento per bambini. Sarà una vera e propria festa. Inoltre – ha sottolineato – predisporremo un servizio d’ordine interno per maggior garanzia di tutti. Hanno aderito in molti a questa festa della democrazia e dell’antifascismo».

La manifestazione ha il patrocinio della Anpi. Valerio Bruni, responsabile Anpi – comitato provinciale di Roma, ha ribadito la missione dell’associazione: «Vogliamo difendere – ha detto – la costituzione repubblicana. Vogliamo scendere in piazza per difendere la storia di questo territorio. Anche a Civitavecchia c’è chi ha lottato e ha sofferto per la nascita della Costituzione. Alla manifestazione parteciperanno Anpi, Cgil, l’Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti e Opera nomadi. Lo spirito è unitario – ha concluso – non è un punto di arrivo ma di partenza. Anche a Civitavecchia apriremo una sezione dell’Anpi». Coinvolti anche i più giovani «I ragazzi di Potere al popolo – ha spiegato Luciani – hanno contribuito fattivamente all’organizzazione». Anche il rappresentante di Onda popolare Simone Giaconi ha ribadito lo spirito dell’iniziativa: «Siamo ben felici di fare questa festa».    


Condividi
ULTIME NEWS