Pubblicato il

''Marongiu con quale lista è entrata in consiglio comunale?''

''Marongiu con quale lista è entrata in consiglio comunale?''

Il consigliere comunale del movimento civico Ladispoli Città chiede chiarimenti sulla surroga del consigliere. Marongiu, appartenente a Noi con Salvini è passata a Fratelli d'Italia già dal suo ingresso all'interno della massima assise cittadina. Palermo: "Anomalo che non si sia fatta menzione di tutto ciò".

Condividi

LADISPOLI – Delucidazioni sulla surroga della consigliera Marongiu. A chiedere spiegazioni di quanto avvenuto durante la seduta del consiglio comunaledel 21 maggio scorso è la consigliera comunale del movimento civico Ladispoli Città Maria Concetta Palermo. “Durante la seduta di consiglio comunale del 21 maggio scorso, abbiamo votato la surroga della consigliera Daniela Marongiu, entrata direttamente in quota Fratelli d’Italia, seppur formalmente eletta nelle liste di Noi con Salvini. Nonostante la soddisfazione “di genere” nel vedere un’altra donna seduta in consiglio, riteniamo opportuno dire pubblicamente che consideriamo quantomeno anomalo che, a differenza di quanto prevede la prassi, non si sia fatta menzione di tutto ciò. La surroga di un consigliere segna un momento importante nella vita della massima assise cittadina”. (agg. 01/06 ore 17.07) segue

“DOVEVA ESSERE ANNUNCIATA LA LISTA DI ELEZIONE DELLA MARONGIU”. “Un nuovo rappresentante scelto dai cittadini siede tra i banchi per delega e avremmo ritenuto corretto, in termini di trasparenza e chiarezza che (come sempre avvenuto in passato) tale atto contemplasse l’annuncio pubblico della lista di elezione della consigliera e non soltanto quello della collocazione consigliare in un’altra lista, annuncio avvenuto tra l’altro a mezzo stampa ancor prima della surroga stessa”. (agg. 01/06 ore 17,30)

SURROGA MARONGIU, CHIESTA LA VERIFICA DI QUANTO VERBALIZZATO IN CONSIGLIO COMUNALE. “Chiediamo quindi – prosegue Palermo – al Presidente del Consiglio se non fosse un atto dovuto (verso la città e verso i colleghi consiglieri) quello di specificare in quale lista il consigliere subentrante è stato eletto prima ancora di annunciare l’eventuale adesione ad un diverso gruppo. In tal caso, chiediamo la verifica di quanto verbalizzato durante la seduta consigliare in esame e di rettificare l’eventuale mancanza secondo quanto stabilito dal Regolamento e/o da altri provvedimenti”.  (agg. 01/06 ore 18)


Condividi

ULTIME NEWS