Pubblicato il

La Asl Roma 4 apre le porte alla Book therapy

Ancora umanizzazione delle cure al centro con questo progetto dell’azienda sanitaria locale. Si parte in via sperimentale all’ospedale Padre Pio di Bracciano

Condividi

CIVITAVECCHIA – La Asl Roma 4 apre le porte alla Book therapy. Il progetto voluto dalla direzione strategica della Asl Roma 4 denominato “leggere in Ospedale” è diretto a tutti coloro che per qualsiasi motivo si trovano negli ospedali della Asl Roma 4, nella Casa della Salute e nell’Hospice residenziale di Civitavecchia.

L’obiettivo è la promozione della lettura per migliorare il livello di accoglienza ed umanizzazione dei percorsi assistenziali nei presidi ospedalieri e territoriali della Asl Roma 4. Un’attività che contribuisce a far vivere il ricovero con minor disagio, diminuendo la percezione di essere allontanati dalle proprie abitudini e dalla propria rete di relazioni. Il direttore generale Giuseppe Quintavalle ricorda quanto sia importante il lavoro di umanizzazione delle cure che in questo ultimo periodo sta svolgendo l’azienda sanitaria.

I libri per allestire la biblioteca saranno forniti dalle biblioteche comunali di riferimento o verranno donati da benefattori e volontari. I testi potranno essere consultati gratuitamente e senza registrazione. Potranno essere trattenuti dall’utente o sostituiti con altro testo. La gestione della biblioteca sarà curata dall’associazione di volontariato.

In seguito sarà possibile l’utilizzo di audiolibri previo l’acquisto da parte dell’Azienda Roma 4 di dispositivi per la lettura (lettori audio) e cuffie monouso.

Al momento il progetto sarà attivato in via sperimentale presso l’ospedale di Bracciano in quanto la biblioteca comunale “Bartolomea Orsini” , facente parte del Sistema Bibliotecario Ceretano Sabatino  si è resa disponibile a partecipare con il progetto “Leggere tutti, leggere sempre – la biblioteca fuori di sé”.


Condividi

ULTIME NEWS