Pubblicato il

''Casse comunali, la Magistratura dovrà fare chiarezza''

''Casse comunali, la Magistratura dovrà fare chiarezza''

Lo afferma il candidato sindaco Francesco Settanni del M5S

Condividi

SANTA MARINELLA – A seguito della riunione tra il Commissario prefettizio e tutti i candidati sindaco per la regolamentazione delle attività di propaganda elettorale, il leader della lista del M5S Francesco Settanni ha chiesto espressamente al rappresentante governativo quale è l’effettiva situazione del bilancio. “La situazione finanziaria della nostra città – dice Settanni – è molto grave e sarà rendicontata dal Commissario prefettizio con una chiusura di bilancio pari ad un debito di circa 14 milioni di euro. Alcuni gruppi politici ritengono che l’unica soluzione sia quella di dichiarare il pre dissesto od il dissesto».  (Agg. 29/05 ore 10.46) segue

LA SITUAZIONE DELLE CASSE COMUNALI. «Le cause di tale bancarotta sono imputabili ad altrettanto gravi responsabilità afferenti ad una serie di concause, carenza di controllo politico, inefficienza amministrativa della macchina comunale, pressapochismo gestionale. Per quanto riguarda il pre dissesto od il dissesto, ci teniamo a chiarire che, fosse anche l’unica cosa possibile, questa per noi sarà l’ultima soluzione che intendiamo prendere in considerazione, poichè l’adozione di tale provvedimento comporterebbe l’aumento al massimo di tutte le aliquote fiscali. Per giunta, nonostante sia stato appositamente chiesto dal Prefetto, il Commissario prefettizio ha dichiarato di non procedere alla programmazione finanziaria per il corrente anno. Ciò significa che la nuova amministrazione non troverà alcuna programmazione finanziaria per l’anno corrente e si troverà, quindi, in un semestre già inoltrato a navigare a vista in un mare denso di nebbia. Insomma si tratta di una situazione veramente disastrosa derivante da anni di malgoverno e gravi inefficienze, a cui nessuno ha mai voluto rimediare». (Agg. 29/05 ore 11.30)

“NECESSARIO APPROFONDIRE E CHIARIRE FATTI E CAUSE”. «A questo punto ci chiediamo come la precedente amministrazione abbia fatto a depositare un bilancio in pareggio, stando così le cose? Crediamo che sarà necessario approfondire e chiarire fatti e cause di questo enorme debito, mettendo sotto la lente di ingrandimento l’operato degli ultimi anni, anche facendo intervenire la magistratura contabile e, ove necessario, anche quella ordinaria per l’ipotesi di falso». (Agg. 29/05 ore 12)


Condividi
ULTIME NEWS