Pubblicato il

Trionfano BluDogs Montorio e Taurus Buja

HOCKEY IN LINE. Lo scorso fine settimana al PalaMercuri di Civitavecchia di scena la finale nazionale Under 14 e Senior femminile. Bene le formazioni della Cv Skating: il team giovanile chiude 5°, le ragazze conquistano un clamoroso 2° posto. Il presidente nerazzurro Riccardo Valentini: «Tre giorni di gare e di sport che ci hanno regalato grosse emozioni»

Condividi

Un grande successo. Non si può descrivere in altro modo la finale nazionale under 14 e femminile senior di hockey in line che si è disputata nel weekend al PalaMercuri di Civitavecchia. 
La massima kermesse nazionale di categoria ha incoronato vincitori i BluDogs Montorio (in parteneriato con Cus Verona) nell’under 14 e il Taurus Buja nella femminile. Sconfitti rispettivamente in finale il Padova per 5-4 e il Civitavecchia per 7-0.
Terzo posto per Torino nella under 14 e per Verona nella femminile.
I team civitavecchiesi hanno effettuato due ottimi tornei: la giovanile ha inaugurato perdendo di misura contro Legnaro (5-4) ma poi si è riscattata battendo 10-1 Imola. Il secondo ko nel girone, 4-3 contro il fortissimo Torino, ha fatto scivolare la truppa di coach Gavazzi nella seconda parte del tabellone dove sono arrivate due vittorie per 9-2 contro Forlì e 7-5 contro Milano per il quinto posto finale; la femminile invece dopo aver vinto contro ogni pronostico in semifinale con Verona, prima classificata in regular season, all’overtime per 4-3, ha poi ceduto nettamente in finale al cospetto di un Buja più forte.
«Tre giorni di gare e di sport che ci hanno regalato grosse emozioni – afferma il presidente Riccardo Valentini – quando la Federazione aveva pubblicato i bandi per organizzare le finali pensavamo proprio a delle giornate del genere, in cui in campo i ragazzi danno il massimo e fuori si divertono e fanno amicizia fra loro. Abbiamo vissuto dei momenti bellissimi e i tanti complimenti ricevuti ci riempono il cuore d’orgoglio. Organizzare eventi del genere non è facile, se ce l’abbiamo fatta è solo grazie ai genitori dei nostri iscritti che hanno lavorato incessantemente per giorni dimostrando un grande attaccamento alla società. Siamo orgogliosi della tre giorni vissuta e dei risultati sul campo ottenuti».
 


Condividi

ULTIME NEWS