Pubblicato il

Cura e rigenerazione dei beni comunali

Cura e rigenerazione dei beni comunali

Fiumicino. Alleanza Civica per Fiumicino propone un regolamento ‘‘ad hoc’’. Legato: "Va implementata la collaborazione tra cittadini e istituzioni"

Condividi

FIUMICINO – Alleanza Civica per Fiumicino presenta la proposta di un “regolamento per la cura, la rigenerazione e la gestione in forma condivisa dei beni comuni urbani”. Maria Teresa Legato, portavoce di Alleanza Civica per Fiumicino ne chiarisce presupposti, contenuti e obiettivi.
“Partiamo dalla premessa – dichiara Legato – che il comune di Fiumicino è titolare di beni mobili e immobili (parchi giochi, aree verdi, piazze, strade, arredo urbano ecc.) da ritenersi funzionali all’esercizio dei diritti fondamentali delle persone, al benessere individuale e collettivo nonché agli interessi delle generazioni future.(Agg. 12/04 ore 12.02) segue

“SOLUZIONI E GARANZIA PER I CITTADINI VOLENTEROSI”. “Abbiamo quindi ritenuto opportuno proporre un regolamento che offra degli strumenti per realizzare una concreta forma di collaborazione tra amministrazione e cittadini senza ignorare che, tra gli aspetti più problematici, ricorre quello della sicurezza dei cittadini, in particolare di quelli che operano nonchè di quelli che, a causa di questa operosità e non certo con l’intenzione, possono subire danni.
“Queste esperienze di cittadini volenterosi – specifica la Portavoce – che agiscono in modo spontaneo su beni pubblici sono sotto gli occhi dell’autorità che spesso, saggiamente, tollera. Noi abbiamo voluto dare soluzioni e garanzie a coloro che vogliono essere attivi nell’interesse della comunità”. (agg. 12/04 ore 12.40)

IL REGOLAMENTO. “Presupposto per il raggiungimento delle finalità sopra espresse – prosegue la nota – è l’approvazione di un regolamento, che abbia quale oggetto non solo le aree verdi, ma tutti i beni comuni urbani.
Un regolamento, quindi, che disciplina la materia nel senso più vasto e completo, ma non solo. 
“Non solo ‘disciplina’, – spiega Legato – oserei dire che disciplina, organizza e garantisce le iniziative dei cittadini attraverso il cd. ‘patto di collaborazione‘ e cioè un atto con cui il Comune ed i cittadini concordano ciò che è necessario ai fini della realizzazione degli interventi di cura, gestione e rigenerazione di beni e servizi comuni. (agg. 12/04 ore 13)


Condividi

ULTIME NEWS