Pubblicato il

Riapre la Scuola delle Arti

di LUCA GUERINI Giovani e cutura: è questo il binomio che ha caratterizzato le iniziative promosse dal sindaco Giovanni Moscherini e dal...

Condividi

PRESENTAZIONEdi LUCA GUERINI

Giovani e cutura: è questo il binomio che ha caratterizzato le iniziative promosse dal sindaco Giovanni Moscherini e dal delegato alla Cultura Pino Quartullo (nella foto). Proprio quest’ultimo ha presentato ufficialmente l’apertura dei corsi della Scuola delle Arti che riguarderanno principalmente il settore Cinema con l’inaugurazione di un corso di video filmaker e di sceneggiatura tenuto da insegnanti prestigiosi. Molte le novità tra cui l’inserimento nei programmi dei due stage di un incontro settimanale di ‘‘Analisi del film’’ tenuto dal regista Stefano Reali e che vedrà aperta la frequenza anche agli auditori. Sarà possibile poi partecipare presso l’ufficio Cultura e al Traiano a un sondaggio per conoscere le aspirazioni dei ragazzi. Da quest’anno, inoltre, la fascia d’età per iscriversi sarà ampliata ai 14 anni dando la possibilità di partecipare ai ragazzi delle scuole medie inferiori. Confermata poi la presenza di Steven Nathanson per il corso di regia. Aumenterà però il costo del corso, dai ‘‘simbolici’’ 50 euro ai ‘‘simbolici’’ 250 euro. A tal proposito il direttore artistico afferma: «Servirà per acquistare materiale migliore e di ultima tecnologia ed è sempre una cifra irrisoria rispetto a quello che viene chiesto in altri corsi professionali. Forse aumenterà – spiega Quartullo – anche la responsabilità degli iscritti che spesso pongono in secondo piano tutto ciò che è gratuito».
Durante la presentazione il sindaco Moscherini ha presentato il suo progetto riguardo il Bagno Penale che ha già trovato il placet del ministro alla Giustizia, Clemente Mastella. Nella struttura, infatti, verrà attuato nei prossimi mesi un laboratorio cinematografico «per far emergere i talenti civitavecchiesi dalle catacombe in cui vivono le associazioni locali».


Condividi
ULTIME NEWS