Home » » ''Zito e Pascucci chiedano scusa al consigliere regionale Palozzi''

 

''Zito e Pascucci chiedano scusa al consigliere regionale Palozzi''

La richiesta di De Angelis e Orsomando dopo la revoca degli arresti domiciliari  

di TONI MORETTI

CERVETERI - Non accenna a diminuire la tensione che supera anche le mura dell’aula del Consiglio comunale  tra i consiglieri di opposizione Aldo De Angelis (Legalità e Trasparenza) e Salvatore Orsomando (Forza Italia),  e il sindaco Pascucci e la sua amministrazione tutta.  Questa volta la reprimenda arriva nei suoi confronti  e nei confronti del vicesindaco Giuseppe Zito per quanto a suo tempo hanno affermato circa l’arresto del consigliere regionale Adriano Palozzi, ex sindaco di Marino, di Forza Italia, arrestato il 13 giugno scorso nell’ambito delle indagini per la realizzazione dell’impianto di Tor di Valle, al quale martedì sono stati revocati gli arresti domiciliari, con una nota diretta e senza risparmio per le presunte nefandezze dette e dichiarate dai due all’epoca dell’arresto. “Adriano Palozzi  è un uomo libero. Ora Zito e Pascucci  chiedano pubblicamente scusa – attaccano i due consiglieri -  Era giugno 2018 quando un vicesindaco scatenato, il Zito, si lasciò andare “sputando” veleno ad affermazioni e valutazioni sconclusionate sulla vicenda riguardante l’arresto del consigliere Palozzi strumentalizzando situazioni delicate senza neppure conoscerle nello specifico, un comportamento veramente fuori luogo farcito di una spiccata e poco onorevole violenza politica e contenuti che avrebbero dovuto far vergognare l’Amministrazione tutta – e insistono - Non parliamo poi, in riferimento a quanto accadde, delle strampalate affermazioni del sindaco Pascucci che, seppur di valenza minore, seguirono a ruota nelle ore successive a  quelle del suo collega. Ricordiamo bene quel periodo durante il quale, a dimostrazione del tanto decantato “pseudo” garantismo Pascucciano, vi fu un vero e proprio “tiro al piccione” senza se e senza ma, tanto da far dire, ad un amico “Onorevole” dello stesso Zito «‘‘.Caro Giuseppe, questi commenti non ti fanno onore. Spesso a sputare per aria si rischia di sporcarsi perché ognuno ha i suoi amici Santarelli ogni giorno ..’’ a rischio e ‘‘su queste cose non si fanno speculazioni politiche” (commento che facemmo appena in tempo a catturare)».
 Nella nota  si sottolinea inoltre come con tono spregevole anche se velato, si è affermato che Palozzi  fu ‘‘fortemente sostenuto dal consigliere Orsomando, e che fu proprio Palozzi  che presentò un’interrogazione in Consiglio Regionale per impedire la concessione del contributo  per la riqualificazione del lungomare dei Navigatori Etruschi, un audizione per far saltare il nuovo Piano Regolatore di Cerveteri e il piano di recupero di Campo di Mare” cercando di far passare in questo modo,  un adempimento del proprio ruolo e dovere come una colpa. Nei mesi successivi - insistono De Angelis e Orsomando -  anche dal sindaco, fu più volte cavalcato pubblicamente lo stesso argomento cercando di addossarci invano la medesima “colpa” ma noi abbiamo sempre dimostrato che, in virtù della Trasparenza e della legalità, eravamo e siamo nel giusto come del resto lo è, visti i risvolti delle ultime ore, il consigliere Adriano Palozzi ed è indiscutibile che il buon operato della Magistratura, in cui abbiamo sempre creduto, ha portato alla revoca degli arresti domiciliari all’amico Adriano che è un “uomo libero” e di questo siamo profondamente contenti e soddisfatti sperando che torni rapidamente al suo ruolo regionale e a lavorare con impegno, serietà e passione come ha sempre fatto. Oggi per gli “pseudo garantisti” Zito e Pascucci, facili puntatori del dito accusatorio e puerili denigratori dell’ultima ora, è probabilmente arrivato il momento di cospargersi il capo di cenere e chiedere pubblicamente scusa, per aver cercato di strumentalizzare una vicenda così delicata tentando goffamente di speculare politicamente.

(06 Dic 2018 - Ore 09:45)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy