SABATO 28 Marzo 2020 - Aggiornato alle 23:53

Home » » Vince “La madre di Eva” di Silvia Ferreri, editorialista del Corriere della Sera

 

Vince “La madre di Eva” di Silvia Ferreri, editorialista del Corriere della Sera

FEMMINILE PLURALE Ha avuto la capacità di trattare il tema complesso del cambio di sesso

ALLUMIERE - Applausi e complimenti a iosa per gli organizzatori del Premio Letterario''Femminile plurale''. La seconda edizione del concorso è stata un pieno successo con grande soddisfazione dell'assessore Brunella Franceschini, del sindaco Antonio Pasquini, della Pro Loco e del gruppo organizzativo, ma anche della Fondazione Cariciv che anche quest'anno ha sostenuto l'evento. Sabato pomeriggio l'Auditorium del Palazzo Camerale si è tenuta la finale di questo concorso che in soli due anni si è ritagliato una parte importante nel concorso letterari e sono sempre di più le scrittrici e gli editori che guardano con favore questo Premio.

Tutti i partecipanti all'unisono hanno evidenziato che l'evento è stato di alto livello. Perfetta la conduzione di Gino Saladini eccezionale nel gestire i tempi, i dialoghi; pieno di cultura, sagace, veloce non ha dato modo al folto pubblico di annoiarsi. Ventiquattro le opere che hanno partecipato e che un gruppo di lettori ha letto e giudicato, da questi 5 libri scelti tre giurate di qualità hanno scelta la terna finale e tra questi inediti di storie scritte da donne, che parlano di donne è stato scelto il libro vincente. A trionfare in questa edizione 2019 è stato il bellissimo libro: “La madre di Eva” di Silvia Ferreri, editorialista del Corriere della Sera e autrice di programmi Rai. Come hanno spiegato le giurate: "Silvia Ferreri ha avuto la capacità di trattare un tema difficile, complesso, quello cioè del cambio di sesso. Sconosciuto per il grande pubblico, soprattutto se parliamo delle dinamiche relazionali che ruotano attorno al rapporto tra madre e figlia in un momento di vita doloroso, sofferto. Ma voluto ed in fondo desiderato. Liberatorio. Una tematica inedita raccontata in maniera incalzante che incuriosisce e tocca corde che fanno emozionare, riflettere e commuovere".

A premiare la Ferreri il sindaco Antonio Pasquini, l’assessore Brunella Franceschini e la presidente della Fondazione Carciv Gabriella Sarracco. Secondo posto invece per l'opera: “I limoni non possono entrare” scritto da Alessandra Caciolo e Stefania Zanda. Il libro narra tredici storie di donne del carcere di Rebibbia, con i loro dolori, le loro mancanze, il loro sensi di colpa, paure, amori e desideri con una voce narrante quella di Maria. Terzo posto, infine, per la grande storica Anna Foa (docente universitaria de La Sapienza tra i massimi esperti italiani di storia ebraica; studiosa e saggista autrice di tanti testi di successo) con il suo nuovo libro: “La famiglia F.” di Anna Foa. La professoressa Foa nel suo testo ha raccontato la storia della sua famiglia. La serata è scorsa veloce in un turbinio di emozioni in crescendo e non ha avuto momenti di calo. A dare il la all'evento l'istrionico Gino Saladini e poi ci sono stati i saluti del sindaco di Allumiere Antonio Pasquini e dell’assessore alle Pari Opportunità e Cultura Brunella Franceschini: il primo cittadino commosso ha iniziato la serata ricordando l'efferato omicidio della maestra Diva Compagnucci avvenuto il giorno prima a Tolfa esprimendo cordoglio e vicinanza ai famigliari della vittima e ha fatto fare un minuto di raccoglimento in onore della maestra Diva.

La perla dell'edizione di quest'anno è stata la presenza della madrina della serata Nada Malanima, nota cantautrice, attrice e scrittrice. Nada, insieme a Gino Saladini, si è aperta raccontando con semplicità se stessa e il suo libro. La ciliegina sulla torta è stato il regalo che Bada ha fatto al pubblico cantando dal vivo il suo pezzo “Senza un perché” (2015). Il grande Gino Saladini poi ha via via intervistato in modo brillante, introspettivo, incalzante e, a volte intimo, le scrittrici finaliste, le quali hanno raccontato se stesse e il loro privato e i loro libri. Bravissima e intensa l'attrice Novella Morellini che ha letto alcune pagine dei tre libri finalisti. Veramente fenomali i tre artisti del Trio Fe.Ma.Le. con la musica dei bravissimi maestri Antony Caruana e Gino Latino e la voce eccezionale della cantante Eleonora Bernabei: il trio ha deliziato il pubblico accompagnando i momenti salienti con brani e musiche. "Quest'evento è stato la degna conclusione di un anno di lavoro e di un percorso di cui siamo molto orgogliosi - spiegano le organizzatrici - il motivo principale risiede nelle sinergie che si sono create, dal coinvolgimento delle istituzioni che sostengono il premio (in primo luogo la Fondazione Cariciv, che ringraziamo), a quello dei cittadini che a vario titolo vi hanno contribuito: tra tutti, i nostri lettori, che sono l'anima di Femminile, plurale.; e poi i due istituti scolastici di Civitavecchia che ci hanno aiutati attraverso progetti di alternanza scuola/lavoro: gli studenti dell'Istituto Guglielmo Marconi hanno realizzato il nostro sito internet (femminileplurale.altervista.org), mentre gli alunni dell'Istituto Stendhal si sono occupati, come già lo scorso anno, dell'accoglienza in sala e del servizio al momento dell'aperitivo - spiegano gli organizzatori - Crediamo che con la cultura e attraverso il dialogo tra cittadini ed istituzioni sia possibile valorizzare un territorio e siamo fieri di averci provato".
 

(30 Ott 2019 - Ore 10:56)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Elisabetta Nibbio
Riproduzione riservata.
È vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy