Home » » Vertenza Enel, Cgil, Cisl e Uil: "Altri sacrifici non sono accettabili"

 

Vertenza Enel, Cgil, Cisl e Uil: "Altri sacrifici non sono accettabili"

CIVITAVECCHIA - «Si intrecciano, ancora una volta a distanza di 20 anni, questioni fondamentali che tengono insieme il piano strategico energetico nazionale, il tema dei cambiamenti climatici: l’ambiente, la salute della cittadinanza,  uno sviluppo sostenibile, il lavoro». Lo affermano i sindacati Cgil, Cisl e Uil, intervenendo sulla preoccupante vertenza Enel. 
«È necessario tenere bene a mente che le  scelte che si compiranno e che devono essere valutate con la massima consapevolezza e responsabilità da parte di tutti gli interlocutori in campo – si legge nella nota - determineranno la qualità e le condizioni di vita e  di lavoro  nel  Territorio per il futuro.
Questione fondamentale, a fronte della crisi drammatica che sta investendo diversi settori produttivi e rischia di cancellare  nei prossimi anni oltre il 90% dei  posti di lavoro che orbitano intorno al sito di Torrevaldaliga Nord, è oggi e sarà per il futuro la capacità di operare una sintesi che tenga conto delle aspettative di tutti e non spacchi la città come una mela: reiterando errori commessi anni addietro che hanno lasciato ferite aperte e cicatrici profonde. Il lavoro e la salute, l’ambiente e lo sviluppo industriale,   le sue potenzialità inespresse meritano una sintesi unitaria e il massimo impegno da parte di tutti». I sindacati fanno il punto sulla recente riunione: «È emersa con chiarezza la  volontà di chiedere ad Enel un impegno concreto  nell’immediato, per garantire da subito una corretta manutenzione degli impianti che tenga nel dovuto conto la salute e la sicurezza dei lavoratori e dei cittadini. 
Cgil Cisl Uil territoriali  hanno evidenziato una serie di problematicità che impongono di affrontare due diverse questioni. Da una parte – prosegue la nota - chiedono ad Enel di dimostrare la responsabilità sociale di una grande Multinazionale restituendo al territorio opportunità di sviluppo e rendendosi parte attiva di un progetto di riconversione a tutto tondo da elaborare e realizzare a Civitavecchia nella consapevolezza che per moltissimi anni la Città ha pagato un prezzo altissimo per la tenuta della rete elettrica nazionale in termini di inquinamento ambientale e salute, dall’altra hanno chiesto al Governo e alle Istituzioni tutte di farsi carico, attraverso un impegno straordinario, di accompagnare  tutti i lavoratori interessati , circa 1000, e di  tutelarli per tutta la fase della  transizione energetica». 
Si riparte quindi da due dati fondamentali: i 97 inaccettabili esuberi di lavoratori elettrici della centrale e l’uscita dal carbone entro il 2025. «Se vogliamo fare parte del nuovo modello - affermano Cgil, Cisl e Uil - dobbiamo dire con chiarezza dove vogliamo investire e che tipo di città vogliamo, sgomberando il campo da ipotesi di investimento che abbiano a che fare con il ciclo dei rifiuti. 
Prima di tutto Enel deve farsi carico di investire nelle bonifiche, anche per questo motivo deve rendersi disponibile a costruire un modello di città che guardi al futuro». Fari puntati sul porto e sui metalmeccanici: «sarà importante tenere un focus e programmare una serie di incontri per evitare il rischio di licenziamenti che si fa ogni giorno più concreto. 
Sulla vertenza dei metalmeccanici interviene anche la Sinistra: «L’azienda senza confrontarsi con nessuno ha iniziato la ristrutturazione a spese della città e dei lavoratori - spiegano - il tavolo del lavoro si sta arenando perché l’ente elettrico non dà risposte alla richiesta di mantenimento dei livelli occupazionali». Il gruppo politico chiama quindi in causa il sindaco Tedesco e l’amministrazione comunale: «L’11 luglio si svolgerà la conferenza di servizi per il riesame AIA della centrale di Tvn: quali misure proporrà il Sindaco per tutelare la nostra salute, per l’abbattimento dell’impatto inquinante, fino al termine di dismissione dei gruppi a carbone?». 

(03 Lug 2019 - Ore 20:05)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Miasmi al Miami, il comitato di quartiere incontra l'Assessore

    10 Ott 2019 - Riunione nei giorni scorsi a palazzo Falcone per discutere della problematica che affligge i residenti da anni. Lo scorso anno era stato presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Civitavecchia. Ieri diverse le zone della città colpite dalla puzza di bruciato. Cerreto avvolto da una cappa di fumo. Odore acre avvertito fino a Valcanneto

  • Torna la “Marcia degli alberi”

    09 Ott 2019 - Il corteo sfilerà domenica mattina per alcune vie della città fino a raggiungere i giardini di via Firenze. Sabato in piazza Rossellini al via la seconda edizione di “Adotta e cresci una quercia”

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy