Home » » Vertenza Cfft: proroga di 45 giorni

 

Vertenza Cfft: proroga di 45 giorni

L’ordinanza firmata ieri sera dal presidente di Majo. Difficile che possano bastare per trovare un accordo tra le parti. I vertici della società italo-belga: "Una presa in giro: ci vogliono anni per creare e consolidare i traffici e basta un'ordinanza per perderli". Il presidente della Cpc Luciani preoccupato: "Un provvedimento ridicolo"

CIVITAVECCHIA - Proroga di 45 giorni per l’ordinanza relativa allo scarico container. Ieri la firma da parte del presidente dell'Adsp Francesco Maria di Majo. Bisogna capire se serviranno a trovare un accordo. (SEGUE)

"Una presa in giro, che dimostra la completa inadeguatezza della gestione dell'ente e non rassicura i nostri clienti". Questa la considerazione dei vertici di Cfft alla decisione del presidente Di Majo di prorogare di 45 giorni l'ordinanza che impone lo scarico dei container alla sola banchina 25, quella di Rtc, anche per l'agroalimentare. Dal 15 settembre, quindi, si va fino al 31 ottobre. "Affrontiamo un mercato in ebollizione, e non in senso positivo - ha spiegato il manager operations Gianluca Rossi - c'è incertezza. Ci vogliono anni per creare e consolidare i traffici e basta un'ordinanza per perderli". Per il vicepresidente Sergio Serpente i 45 giorni concessi "sono insufficienti sotto l'aspetto commerciale. Non si è voluta capire l'importanza - ha spiegato - del poter annullare questa ordinanza per ridare dignità e credibilità ad un porto oggi schiacciato dall'incompetenza di chi ci governa. Con questa decisione si è dato uno schiaffo al tavolo regionale di qualche giorno fa, snobbando le istituzioni, la politica, il territorio ed il porto, oggi più che mai senza un faro ed una guida". In effetti, al tavolo regionale, l'Adsp si era detta disponibile ad una proroga più lunga, due mesi a fronte dei quattro inizialmente richiesti. E invece si è arrivati a 45 giorni. E Serpente ha puntato il dito anche contro il silenzio dei membri del comitato di gestione che non si sarebbero interessati alla vertenza. "Non si è recepita - ha aggiunto Serpente - la richiesta dei clienti, alcuni dei quali vogliono la neutralità, quella che noi garantiamo come Cfft nello scarico dei container e nella loro lavorazione. Così si rischia la paralisi. Siamo amareggiati".  (Agg. 10/08 ore 14.52) 

Cfft si è detta comunque disposta a proseguire il dialogo intrapreso con Rtc per cercare di trovare un accordo commerciale per il futuro, che abbia come obiettivo lo sviluppo dei traffici e del porto in generale. Ma il poco tempo a disposizione è visto come un bastone tra le ruote per questo confronto aperto. "Se qualcuno pensa che questo porto debba rimanere solo riferimento per passeggeri e crociere sbaglia di grosso - ha aggiunto il presidente della Cpc Enrico Luciani - questa proroga è ridicola ed apre ad un possibile monopolio del settore. Si era partiti dalla revoca o comunque da una lunga sospensione, almeno fino al 31 dicembre, e invece la montagna ha partorito un topolino: siamo costernati ed avviliti, ma allo stesso tempo determinati a difendere il nostro porto, i traffici ed il lavoro". Luciani ha parlato di uno scalo senza direzione da almeno quattro anni e si è detto preoccupato per quello che potrà accadere nelle prossime settimane. Voci vogliono che realtà fondamentali come Chiquita abbiano già aperto un dialogo con altri scali, non avendo avuto certezze e rassicurazioni, pur non avendo mai avuto problemi con i propri container. La lunga estate calda, costellata di vertenze, non sembra quindi chiudersi nel migliore dei modi: i problemi ci sono e sono ancora irrisolti, dallo scarico del carbone alla questione dei container. Si prospetta quindi un settembre non non certo facile per il porto. (Agg. 10/08 ore 15.52)

 

(10 Ago 2018 - Ore 11:16)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy