Home » » Tumori: la Asl invita alla cautela

 

Tumori: la Asl invita alla cautela

In merito ai dati pubblicati dalla Regione Lazio, la direzione aziendale spiega: "La lettura non è immediata, tanto che verranno organizzati degli incontri con le aziende sanitarie ed i comuni alla Pisana per una guida all'uso di questo innovativo strumento"   

CIVITAVECCHIA - "Nessun allarmismo". La Asl Rm4 cerca di tranquillizzare la popolazione, alla luce dei dati inseriti nel nuovo sito della Regione Lazio sullo “Stato di salute della popolazione residente nella Regione Lazio”, contenente dati e infografiche utili agli operatori del settore e agli amministratori per scopi di programmazione sanitaria. "Il sistema - spiegano da via Terme di Traiano - offre un quadro sintetico dello stato di salute della popolazione residente nella Regione, in una singola Asl, un distretto, un Comune. La lettura dei dati tuttavia non è immediata per i non addetti ai lavori ed è per questo che la Regione Lazio ha in programma di realizzare una serie di incontri con le Asl e con i Comuni per una guida all’uso di questo innovativo strumento, e in particolare per una corretta lettura dei dati".

La Asl parla di un sito molto articolato e, per ogni sezione, permette di scegliere gli indicatori da visualizzare. "Il numero di casi di una specifica patologia, non consente di fare confronti tra aree poiché ovviamente è correlato al numero di abitanti e deve tener conto - hanno spiegato - della distribuzione per età della popolazione. Se una popolazione è più vecchia sono attesi più casi di una determinata malattia o più decessi per una determinata causa. Quindi i dati vanno resi confrontabili e questo in epidemiologia è possibile attraverso la  procedura così detta  di standardizzazione dei tassi. Il sito infatti permette di scegliere come indicatore il tasso standardizzato o la misura del rischio relativo che non è altro che il rapporto tra il tasso standardizzato dell’area di interesse ed il tasso standardizzato della Regione".

E secondo la lettura fornita dagli uffici di via Terme di Traiano, i dati allarmanti evidenziati nei giorni scorsi vanno ridimensionandosi, "e si può verificare, attraverso un’attenta lettura ed incrociando diverse informazioni - hanno aggiutno - che i Comuni citati hanno tassi di incidenza di tumori e di mortalità per molte cause comparabili ad i dati regionali. Per esempio l’incidenza media di tumori nel Comune di Civitavecchia nell’intero periodo di osservazione è pari a 757x100,000 (I.C.95% 653-876) negli uomini e 534 x100,000 (I.C.95%458-622). Vediamo quali sono i dati di riferimento per capire se tali dati sono in eccesso o meno rispetto a quelli del Lazio. Per fare questo è necessario andare nella sezione “Tumori” dedicata ai confronti tra Asl e distretti sanitari. Nella  Asl Roma4 l’incidenza di tumori nei maschi negli anni più recenti 2016-2017 è effettivamente superiore alla media regionale del 6% nei maschi (RR=1.06, I.C.95%1.02-1.11) e pari al dato regionale nelle donne (RR=0.99). Il dato di mortalità per tutti i tumori (sezione Mortalità) mostra invece per la Asl Roma4 un dato in linea con quello regionale sia negli uomini (RR=1.01, IC95% 0.92-1.10) che nelle donne (RR=1.02. IC95% 0.95-1.09). Analizzando in dettaglio l’incidenza di tumori per causa si scoprono dei dati interessanti - hanno sottolineato dalla Asl - nei maschi l’eccesso osservato è attribuibile quasi interamente al tumore della prostata (RR=1.20, I.C95% 1.08-1.33), mentre l’incidenza degli altri tumori più frequenti negli uomini, tumore del polmone e tumore del colon retto) è pari alla media regionale. Nelle donne non si osservano incrementi di incidenza per nessuna delle sedi a maggior incidenza (mammella, polmone, colon-retto).  Il tumore della prostata è uno dei tumori più frequenti negli uomini (circa 20% di tutti i tumori) e l’eterogeneità tra aree geografiche dipende in parte dall’offerta di screening. L’incidenza della malattia ha subito un forte aumento nel nostro paese in concomitanza con la diffusione del dosaggio dell’Antigene Specifico della Prostata (Psa) dai primi anni ’90. Molti studi osservazionali evidenziano che la frequenza della malattia è molto aumentata rispetto al periodo precedente la diffusione del PSA come test di screening, anche se i dati del Lazio mostrano una tendenza alla riduzione dell’incidenza negli anni. Inoltre diversi studi osservazionali (basati sulla registrazione passiva delle attività cliniche) mostrano che  non vi è evidenza riguardo alla capacità dello screening di ridurre la mortalità per questa patologia. Una delle possibili interpretazioni dell’osservato aumento di incidenza di questo tumore nella Asl Roma4 potrebbe essere attribuito, almeno in parte alla maggiore offerta di screening. Il dato interessante e che dovrebbe far riflettere è che la mortalità per tumore della prostata nella Asl Roma4 negli anni 2016-2017 è la più bassa della regione (RR=0.74, I.C.0.54-0.93)".

Una lettura con la quale la Direzione aziendale e il Dipartimento di Prevenzione della Asl Roma 4, intendono tranquillizzare i cittadini. "Niente allarmismo - hanno concluso - bisogna solo dotarsi di una particolare attenzione per leggere dei dati che sono stati messi a disposizione di tutti proprio per trasparenza, ma che non vanno letti in modo superficiale".

 

(22 Feb 2019 - Ore 09:44)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy