DOMENICA 16 Giugno 2019 - Aggiornato alle 21:22

Home » » Tumore al colon, un nemico insidioso

 

Tumore al colon, un nemico insidioso

Tutto quello che c’è da sapere per conoscere un altro big killer grazie al radiologo della Asl Roma 4 Zaccagnino

CIVITAVECCHIA - «Il tumore al colon rappresenta la terza causa di tumori nell’uomo e la seconda nella donna». Lo spiega il radiologo della Asl Roma 4 Pietro Zaccagnino. Si tratta di un tumore che colpisce la gente dopo i 50 anni di età «ogni anno al mondo si ammalano circa 4 milioni di persone - ha continuato Zaccagnino - e solo in Europa ogni anno facciamo circa 250mila diagnosi di tumore al colon».

Le cause principali sono sempre correlate ai nostri comportamenti «quindi - ha sottolineato Zaccagnino - ad un’alimentazione povera di fibre, verdura, frutta. Un’alimentazione ricca di carne, di grassi animali associata alla sedentarietà, al fumo e all’alcol è una delle principali cause di questo tipo di tumore. Abbiamo poi un’elevata percentuale che è rappresentata dalla cosiddetta familiarità e un’altra piccola percentuale rappresentata dai pazienti che hanno una malattia cronica intestinale come il morbo di Crohn o la colite ulcerosa».

Ma come faccio ad accorgermi che ho un tumore al colon? «Innanzitutto - ha detto il medico - cominciamo ad osservare noi stessi. Quando andiamo in bagno controlliamo la carta igienica quando ci puliamo, la presenza di sangue può essere un segnale di allarme molto importante. Secondo step che va sempre analizzato sono i disturbi del nostro intestino e in particolare la difficoltà ad andare di corpo oppure avere continuamente scariche di diarrea, oppure - ha continuato - quando andiamo di corpo avere la sensazione di non aver finito. Sono sintomi, diciamo così, aspecifici che più o meno abbiamo tutti quanti, quindi quando ne troviamo uno rivolgiamoci al nostro medico curante che ci permetterà di capire quello che dobbiamo fare». La Asl Roma 4 sta già facendo una campagna di prevenzione molto moderna «per il tumore al colon, e la stanno facendo anche altre asl Regionali, con un esame gratuito delle feci - ha sottolineato Zaccagnino - che addirittura viene inviato a casa, la presenza di sangue occulto nelle feci ci permette di capire se un paziente può essere affetto o meno». Un paziente che ha una positività al sangue occulto delle feci si deve sottoporre a un unico esame risolutivo che è rappresentato dalla colonscopia, «grazie alla coloscopia - ha detto il radiologo - riusciamo a prendere un prelievo bioptico e analizzare il tipo di lesione».

Ma in caso di positività cosa si deve fare? «Le terapie conosciute - ha continuato Zaccagnino - sono quella chirurgica e poi la chemioterapia. Grandi risultati si hanno adesso con i farmaci biologici, in particolare con alcuni anticorpi che affamano il tumore del colon e permettono alla chemioterapia tradizionale di poterlo aggredire». 

Come prevenire il tumore al Colon? «Almeno all’età di 50 anni bisognerebbe sottoporsi ad una colonscopia o all’esame del sangue occulto nelle feci - ha dichiarato il radiologo - nei pazienti che hanno un parente affetto da tumore al colon si deve eseguire una colonscopia calcolando l’età di insorgenza del tumore nel parente. Ma la cosa più importante è effettuare prevenzione primaria. Mangiamo meno carne rossa (dovremmo mangiarne appena mezzo chilo a settimana), assumiamo frutta, verdura e legumi in grandi quantità. Inoltre si sta lavorando sul fatto che la vitamina d sia in grado in certi sensi di prevenire il tumore al colon. Questa vitamina è contenuta nei pesci, nei cavoli e in alcuni latticini. Quindi – ha concluso Zaccagnino - alimentiamoci in maniera corretta e sana e facciamo prevenzione».

(02 Gen 2019 - Ore 16:08)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Smoking free beach, le telecamere Sky in città

    15 Giu 2019 - L'ordinanza anti fumo del sindaco Grando finisce alla ribalta nazionale. Il primo cittadino ringrazia le associazioni di volontariato Nogra e Fareambiente per le attività di controllo sugli arenili

  • Olte 300 chili di rifiuti raccolti

    12 Giu 2019 - Pulizia della spiaggia di Torre Flavia durante la Giornata Mondiale degli Oceani. Riempiti oltre 30 sacchi di rifiuti tra cotton fioc, cannucce, tappi di bottiglia, mozziconi di sigaretta e polistirolo

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy