VENERDì 19 Gennaio 2018 - Aggiornato alle 01:32

Home » » "Tecnologie digitali benzina per il Servizio Sanitario"

 

"Tecnologie digitali benzina per il Servizio Sanitario"

Del Maso: "Informatizzazione è un prerequisito fondamentale"

Dodicesima edizione per il Forum Risk Management in sanità, rassegna dedicata alle tecnologie applicate alla sicurezza sanitaria, in corso alla Fortezza da Basso di Firenze. L’evento ha riunito specialisti, esperti e ricercatori, per lavorare al miglioramento della qualità dei servizi sanitari e sociali. Presente al forum anche Ibm, impegnata sul fronte della digitalizzazione in sanità. «La digitalizzazione è un prerequisito di sistema, non un obiettivo. Senza di essa non andremo da nessuna parte: sarebbe come pensare di prendere la macchina e voler guidare senza benzina nel serbatoio», afferma Maurizio Dal Maso, Dg dell’azienda ospedaliera Santa Maria di Terni. Per il manager, «siamo molto indietro rispetto a quello che dovremmo fare. Per esempio, secondo i dati del 2015 abbiamo ancora una digitalizzazione delle cartelle cliniche inferiore al 9%. «La grande criticità sono le poche risorse da investire - prosegue - è indubbio che qualcosa si stia muovendo, ma dobbiamo fare sistema per un obiettivo comune». Usare la tecnologia come uno strumento al servizio del cittadino quindi, per adeguare il sistema sanitario a un cambiamento che sembra fisiologico, in una strada già tracciata, che - chiedono gli esperti - bisogna imparare a percorrere nel modo migliore. Un settore, quello della digitalizzazione applicata al settore sanitario, in continuo movimento, con imprese in grado di collaborare giornalmente con ospedali e operatori sanitari. Le prime esperienze di piattaforme informative sembrano già in procinto di cambiare il settore sotto il profilo tecnologico. È il caso della la telemedicina, che permette gli operatori sanitari di seguire pazienti con diagnosi a distanza, ma anche di unire diverse strutture ospedaliere in una rete collaborativa sempre più efficiente. Software e applicativi digitali, che integrano database diversi e che, estraendo informazioni da essi, permettono di migliorare il comparto analytics, per analizzare in maniera sempre più efficiente i dati a disposizione di medici e strutture sanitarie.

(07 Dic 2017 - Ore 18:20)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Luca Grossi - © Copyright 1999-2018 SEAPRESS - Privacy Policy