Home » » A Tarquinia convegno regionale della Società italiana di endoscopia

 

A Tarquinia convegno regionale della Società italiana di endoscopia

Domani e dopodomani presso l’Hotel Villa Tirreno. Evento organizzato dal dottor Fabio Baldi  

TARQUINIA - Domani e dopodomani, 1 e 2 dicembre, presso l’Hotel Villa Tirreno di Tarquinia si svolgerà il convegno regionale della Società italiana di endoscopia, area chirurgica ISSE (Italian society for surgical endoscopy). L’evento è organizzato dal presidente della società per la regione Lazio e direttore della unità operativa di Endoscopia digestiva dell’ospedale di Tarquinia, Fabio Baldi.

Nella due gironi di lavori gastroenterologi, endoscopisti, anatomo patologi, chirurghi e radioterapisti si confronteranno sulle possibilità terapeutiche più idonee, applicando interventi mini-invasivi e al contempo radicali. Il convegno si propone l’obiettivo di modificare alcune abitudini nella prescrizione farmacologica della malattia da reflusso stimolando autocritica e riflessione nell’uso razionale e corretto degli inibitori di pompa protonica, portare a conoscenza tutte le novità diagnostiche e terapeutiche in endoscopia anche in ambito pediatrico, sensibilizzare i medici di medicina generale e gli specialisti a diffondere la cultura dello screening nella popolazione e valutare in maniera critica gli obiettivi ancora da raggiungere in termini di qualità nello screening del cancro del colon retto.

«La continua richiesta di prestazioni endoscopiche, l’esatta indicazione, la scelta dei farmaci più idonei e il loro impiego razionale in funzione del rapporto costo/beneficio - spiega Fabio Baldi - è il tema di apertura del convegno nella sessione dedicata alla malattia da reflusso gastro-esofageo e alle sue complicanze, non solo nell’adulto, ma anche in ambito pediatrico, dove negli ultimi anni si è posta una particolare attenzione per l’aumentata incidenza».

Saranno, inoltre, portate a conoscenza le nuove tecniche di applicazione della radiofrequenza in endoscopia, non solo nel trattamento ormai consolidato dell’esofago di Barrett displasico e nell’EEC, ma anche i primi risultati emergenti nel trattamento della proctite da radioterapia che, spesso, presenta casi clinici impegnativi sia nel trattamento che nella gestione del paziente.

«Il grande interesse nel campo della prevenzione oncologica per il cancro del colon retto – conclude Baldi - verrà completamente revisionato alla luce di quanto più recentemente consolidato in termini di possibilità di diagnosi sia radiologica che endoscopica, per quest’ultima in particolare, la corretta applicazione della classificazione delle lesioni e la scelta della tecnica più idonea per la sua rimozione. Infine si valuteranno, con gli esperti della Regione Lazio, i risultati ottenuti e le criticità ancora da superare nel programma di screening del cancro colo-rettale».

(30 Nov 2017 - Ore 19:47)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005

Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Massimiliano Grasso - © Copyright 1999-2017 SEAPRESS - Privacy Policy