Home » » Studenti, pericolosi ''slalom'' nel traffico

 

Studenti, pericolosi ''slalom'' nel traffico

Pericolosa situazione alla stazione di Maccarese-Fregene: Marciapiedi ridotti, centinaia di ragazzi costretti ogni mattina a camminare tra auto e bus

MACCARESE - Ormai ci hanno fatto l’abitudine, ma il rischio è grande e quotidiano. Scendono dal treno alla stazione ferroviaria di Maccarese-Fregene, escono dalla parte di via della Muratella e in massa si dirigono a piedi verso l’IIS Leonardo Da Vinci di Maccarese. 
E non si tratta di uno sparuto numero ma di centinaia di studenti che arrivano con il treno a un Liceo perfettamente organizzato e con sempre più indirizzi. Durante il loro tragitto le insidie non sono poche: da un lato della strada ci sono le auto parcheggiate, dall’altra c’è un minuscolo marciapiedi ancora più ridotto dalla presenza dei pali della luce e dei tanti passi carrabili delle abitazioni private. Mentre non cessa il transito delle auto, tra cui quello molto ingombrante dei mezzi del trasporto pubblico locale che proprio alla stazione ferroviaria hanno il loro capolinea, i ragazzi camminano per raggiungere la scuola con tutti questi mezzi che li sfiorano visto che la carreggiata è davvero esigua. Insomma, una situazione ai limiti della sicurezza tanto che è quasi miracoloso che non sia accaduto un fatto grave. In tale senso una bella svolta potrebbe arrivare dalla realizzazione del parcheggio di scambio, che dovrebbe sorgere nel terreno dell’ex Santo Spirito che si trova tra la Stazione e via della Muratella Nuova. L’opera prevede le realizzazione di 200 posti auto e 100 parcheggi per cicli e motocicli. L’entrata sarà quella attuale in via di Maccarese, mentre per l’uscita sarà realizzata una strada nuova che si congiungerà a via della Muratella Nuova in prossimità del chiosco della frutta e verdura. In più nei due innesti, di entrata e uscita, saranno realizzate due rotatorie.
Un’opera che potrebbe migliorare la viabilità dell’intera zona e preservare, magari con nuovi marciapiedi, la sicurezza per i pedoni e quindi degli studenti. È però impensabile aspettare la realizzazione del mega parcheggio per garantire l’incolumità di tutti, serve una soluzione e nel più breve tempo possibile.

(24 Nov 2017 - Ore 08:04)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

Linea blu (foto Enrico Paravani)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy