Home » » Stop all’Aral, a rischio la salute

 

Stop all’Aral, a rischio la salute

Fiumicino. Il licenziamento dei 41 dipendenti di fatto interrompe un servizio pubblico. Baccini: "Quei lavoratori da anni controllavano la qualità di carne, latte e derivati. Un lavoro eccellente non può essere pregiudicato da una gestione discutibile della struttura pubblica"

TESTA DI LEPRE - Presso la sede dell’ex Aral, in zona Testa di lepre, si è svolto un incontro con gli allevatori e gli ex dipendenti Aral Lazio e il presidente dell’associazione Cristiano popolari Mario Baccini. «La questione delicata del licenziamento e della liquidazione dell’Aral Lazio non riguarda solo le categorie interessate direttamente - spiega Baccini - ma tocca direttamente cittadini e consumatori. Il servizio svolto dai 41 dipendenti che da anni seguivano e controllavano la qualità di prodotti e servizi delle stalle romane è fondamentale per gli allevatori di zona quanto per i cittadini che consumano carne e latte e tutti i derivati. 
Attualmente siamo in una pericolosa situazione di interruzione di pubblico servizio che è necessario venga ripristinato nel minor tempo possibile e proprio in considerazione della efficienza ed efficacia già dimostrata che l’Associazione Italiana Allevatori (oggi responsabile de servizio) si faccia carico di questi 41 lavoratori e ripristini un contratto a chilometro utile vantaggioso per tutti». Dalla riunione di ieri con le maestranze e la maggior parte degli allevatori laziali è emersa proprio la necessità di tutelare la salute pubblica e la qualità del servizio che fino ad oggi hanno permesso alle stalle laziali di primeggiare in Italia per l’ottima qualità dei prodotti. «Un lavoro eccellente - ha chiosato Baccini - non può essere pregiudicato da una gestione discutibile della struttura pubblica. È necessario salvare quanto di buono esiste sul territorio valorizzando lavoratori e prodotti. Per questo motivo non faremo mancare il nostro supporto agli amici dell’ex Aral Lazio e agli allevatori locali».

(24 Apr 2017 - Ore 20:25)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Blitz di Goletta Verde al largo di Tvn

    10 Ago 2019 - Esposto uno striscione con scritto "Nemico del clima". Legambiente: "Nel Lazio sono pari a 11,5 milioni di tonnellate le emissioni della produzione energetica da fonti fossili, il 78,5% provenienti dalla ciminiera di Civitavecchia" 

  • Servizio irriguo, garantito fino al termine della stagione

    07 Ago 2019 - Il sindaco annuncia che ha ufficialmente richiesto alla Multiservizi la proroga al 30 settembre. Pascucci: «In autunno sarà necessario trovare delle soluzioni alternative»  

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy