DOMENICA 15 Luglio 2018 - Aggiornato alle 01:00

Home » » ''Saluto romano, si convochi un consiglio comunale aperto''

 

''Saluto romano, si convochi un consiglio comunale aperto''

SALUTO ROMANO. Il Movimento Cinque stelle reclama l’assise per il 25 aprile «per celebrare la festa della Liberazione» 
Il consigliere Ernesto Cesarini: «Chi deve scuse e spiegazioni abbia il coraggio di farlo»

TARQUINIA -  Riflessione ‘‘a freddo’’ del Movimento Cinque stelle di Tarquinia che riporta in primo piano l’episodio del ‘‘saluto romano’’, accaduto in una stanza istituzionale del municipio. I grillini, per voce del consigliere Ernesto Cesarini, chiede all’avvocato Arrigo Bergonzini di farsi promotore di «una presa di distanza, forte e unanime, di tutto il consiglio comunale di cui è presidente, rispetto al gesto d’ispirazione e memoria fascista, compiuto nell’Ufficio del vicesindaco di Tarquinia».
Il M5S chiarisce di non voler speculare politicamente sull’accaduto. «La questione aperta è molto delicata - riferisce Cesarini - Ne sono dimostrazione i commenti ironici, se non sarcastici, scritti in coda a denunce di varia tendenza politica apparsi sui telematici; chi li ha scritti non è in grado di comprendere cosa si nasconda dietro quel gesto. Indipendentemente dalla volontà di chi l’ha compiuto o tollerato, quel gesto riassume la follia della sanguinosa dittatura fascista; tutto aggravato dalla circostanza che è stato fatto e fotografato con allarmante leggerezza; è apologia del fascismo e come tale è un attacco ai fondamentali del patto antifascista alla base della comunità nazionale, rappresentato dalla Costituzione Italiana; dobbiamo avere il coraggio di affermare che chi non vi aderisce è fuori e indegno di partecipare alla vita democratica».
«Per dare il segnale forte che non è consentito giocare con i simboli del fascismo, - afferma Ernesto Cesarini - come la teoria della bravata vorrebbe sostenere, rispetto a quanto accaduto nella stanza del vicesindaco di Tarquinia e per ribadire che è sempre e comunque incostituzionale e fuori legge l’apologia del fascismo, chiediamo al presidente Bergonzini di convocare un consiglio comunale aperto per il 25 aprile, per celebrare la Festa della Liberazione rinnovando il patto antifascista della comunità tarquiniese». 
«È fondamentale - concludono i grillini - che quel giorno chi deve scuse e spiegazioni abbia il coraggio di farlo, per voltare una brutta pagina senza mettere la polvere sotto il tappeto».

(15 Apr 2018 - Ore 07:26)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy