MARTEDì 23 Luglio 2019 - Aggiornato alle 23:58

Home » » Rifiuti bruciati nella centrale di Civitavecchia

 

Rifiuti bruciati nella centrale di Civitavecchia

L'allarme lo lancia il segretario regionale di Energie per l'Italia Donato Robilotta, parlando di una notizia certa, confermata dalla Pisana. Ma Enel smentisce questa ipotesi 

CIVITAVECCHIA - "Emergenza rifiuti, la soluzione che covava sotto la montagna di immondizia che copre Roma diventa ufficiale: il Css, il combustibile solido secondario ottenuto dopo la separazione di vetro, metalli, inerti e organico, verrà bruciato nella centrale Enel di Torrevaldaliga Nord a Civitavecchia e nei cementifici di Colleferro e Guidonia".

Un'altra tegola sul territorio. E secondo Donato Robilotta, segretario regionale di Energie per l'Italia, questa volta la questione è ufficiale. "Era scritto nella delibera di giunta sul fabbisogno, la 199 del 2016, e interventi vari ma ora dalla Pisana arriva la conferma ufficiale - ha spiegato - con una risposta, deposita alla Pisana dall’assessore Valeriani, ad una interrogazione su Lazio Ambiente gli uffici competenti, che hanno preparato il testo, mettono in evidenza il deficit impiantistico nella Regione e sostengono la necessità delle due linee del gassificatore di Malagrotta, autorizzato dalla stessa Regione, per soddisfare le esigenze di Roma Capitale, così come messo in rilievo dal monitoraggio sull’impiantistica effettuato dal Ministero dell’Ambiente nel 2017. Nello stesso documento per evitare la costruzione del quarto impianto, previsto anche dal DPCM del 10 Agosto 2017, e giustificare la chiusura del termovalorizzatore di Colleferro la Regione scrive che non ce ne sarà bisogno perché con l’ammodernamento dei Tmb ci sarà meno produzione di Cdr e maggiore di Css che può essere bruciato in “forni industriali (centrali elettriche, cementifici, altiforni etc..). Lo aveva già detto l’assessore Buschini nella scorsa legislatura, ma ora lo conferma anche il neo assessore Valeriani che l’esigenza della termovalorizzazione può diminuire perché i rifiuti potranno essere smaltiti nella centrale elettrica di Torrevaldaliga (Civitavecchia) e nei cementifici (Colleferro e Guidonia)". (SEGUE)

Intanto Enel Produzione prende posizione in merito alla possibilità che presso l'impianto di Torrevaldaliga Nord a Civitavecchia potrebbe essere bruciato, in futuro, combustibile derivante da rifiuti. “L'azienda smentisce tali voci - spiegano - precisando di non aver mai considerato tale ipotesi e di non aver ricevuto alcuna richiesta al riguardo da parte degli Enti Pubblici titolati in materia di trattamento e gestione dei rifiuti”. (Agg. 12/07 ore 13)

"Se veramente ci fosse qualche scriteriato in grado di proporre l'utilizzo di combustibile derivato da rifiuti nella centrale di Torrevaldaliga Nord, può stare certo che l'Amministrazione Comunale lo impedirà con ogni mezzo". Parola dell'assessore all'Ambiente Alessandro Manuedda. "Ricordo, infatti, che l'assoluta contrarietà a tale ipotesi è ormai da anni patrimonio comune dei cittadini di Civitavecchia, ribadita da questa Amministrazione con l'approvazione in Consiglio Comunale nel 2015 di un ordine del giorno finalizzato a impedire l'utilizzo di qualsiasi combustibile derivato dai rifiuti nella centrale di Tvn - ha aggiunto - d'altra parte, nel caso specifico delle "notizie" riportate in queste ore dagli organi di informazione, mi sembra evidente che si tratti di uno squallido balletto estivo finalizzato a forzare la mano della Regione per mantenere in esercizio gli inceneritori esistenti e, anzi, realizzarne uno in più. Chiarito che l'idea scellerata di utilizzare TVN come inceneritore non può nemmeno essere ipotizzata, la Regione eviti di ballare e pensi piuttosto a elaborare un Piano Rifiuti che liberi il Lazio dagli inceneritori e dai relativi comitati d'affari. Sono certo che, su questo tema, l'Amministrazione Zingaretti troverebbe il sostegno della stragrande maggioranza degli enti locali, indipendentemente dalle appartenenze politiche". (Agg. 12/07 ore 15.41)
 

 

 

(12 Lug 2018 - Ore 12:30)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy