Home » » Riciclaggio di oro: un arresto della Finanza

 

Riciclaggio di oro: un arresto della Finanza

Nei guai il titolare di un Compro oro di Montalto di Castro

MONTALTO - I Finanzieri della Compagnia di Tarquinia nei giorni scorsi hanno arrestato il rappresentante legale di una gioielleria -” compro oro” di Montalto di Castro in quanto ritenuto responsabile del reato di riciclaggio di oro usato,nonché effettuato il sequestro preventivo per equivalente avente ad oggetto il profitto del reato per oltre 25.000,00euro. (agg. 06/07 ore 10.35) segue

LE INDAGINI. Le indagini, coordinate e dirette dal Dott. Mirko Piloni, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Civitavecchia, sono state eseguite dai militari della Compagnia di Tarquinia al comando del Capitano Antonio Petti e sono scattate a seguito degli esiti di una verifica fiscale eseguita nei confronti di una gioielleria/compro oro gestita da due imprenditori di origini napoletane.

In particolare, le indagini hanno smascherato un’articolata attività di riciclaggio attuata attraversoplurime condotte simulatorie con le quali gli indagati, rispettivamente socio unico ed  amministratore ed un dipendente (gestore di fatto) del negozio di preziosi, dopo aver ricevuto 297 monili d’oro per  complessivi 1,5 kilogrammi di provenienza illecita, compivano attività dirette ad ostacolare la loro provenienza, attribuendone la proprietà a soggetti estranei ed iscrivendo i nominativi degli stessi, quali cedenti dei predetti monili, sui registri delle operazioni previste dall’art. 128 del Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza(T.U.L.P.S.). Ciò veniva effettuato per dissimulare gli effettivi cedenti che in tal maniera sono rimasti ignoti. 

L'oro così ricevuto veniva poi portato presso fonderie autorizzate ove a seguito della fusione se ne perdevano le tracce. 

La condotta criminosa, perpetrata durante un lungoarco temporale (circa 4 anni), non è cessata neanche dopo l’avvio, nel mese di febbraio 2017, dei controlli della Guardia di Finanza di Tarquinia avendo gli indagati perpetuato il delitto in parola anche durante le indagini. (agg. 06/07 ore 11)

I PROVVEDIMENTI. Alla luce di tali evidenze, il Dott. Massimo Marasca, G.I.P. presso il Tribunale di Civitavecchia, accogliendo la richiesta del Pubblico Ministero, ha disposto la custodia cautelare ai domiciliari di uno dei due indagati, C. A. di 26 anni, di origini campane, nonché ordinato il sequestro preventivo finalizzato alla confisca del profitto del reato di riciclaggio per circa 25.000,00 euro nei confronti dell’arrestato e della società coinvolta ai sensi degli artt. 25 octies d.lgs. n. 231/2007 e 648 bis C.P. (Agg. 06/07 ore 11.30)

(06 Lug 2018 - Ore 10:35)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Blitz di Goletta Verde al largo di Tvn

    10 Ago 2019 - Esposto uno striscione con scritto "Nemico del clima". Legambiente: "Nel Lazio sono pari a 11,5 milioni di tonnellate le emissioni della produzione energetica da fonti fossili, il 78,5% provenienti dalla ciminiera di Civitavecchia" 

  • Servizio irriguo, garantito fino al termine della stagione

    07 Ago 2019 - Il sindaco annuncia che ha ufficialmente richiesto alla Multiservizi la proroga al 30 settembre. Pascucci: «In autunno sarà necessario trovare delle soluzioni alternative»  

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy