Home » » Reginella: "Etruria, si cambi lo statuto"

 

Reginella: "Etruria, si cambi lo statuto"

In attesa della discussione che si svolgerà sl consiglio comunale aperto di lunedì prossimo e che riguarderà Etruria Servizi, sono in molti già ad affilare le armi.
Tra questi c’è anche il consigliere della Lista Saladini Fabrizio Reginella, secondo il quale sono sempre più insistenti i sospetti che con i rifiuti si voglia ‘‘giocare sporco’’. Ed il riferimento non è soltanto al presunto tentativo da parte dell’Ama di rilevare Etruria Servizi, per trarre poi profitto dalla gestione della discarica. «Non vorrei - spiega infatti Reginella - che di nascosto, proprio mentre nella città è in atto una lotta sacrosanta contro il carbone, qualcuno pensi di poter piazzare dalle parti di Torre Nord un termovalorizzatore, come si vocefera ultimamente. Perchè un simile impianto - spiega il consigliere - darebbe grandi profitti a chi la realizza e porterebbe anche più di un posto di lavoro, ma è di certo impensabile in un territorio già compromesso dal punto di vista ambientale».
A questo proposito Reginella si dice fiducioso che il cambio al vertice di Etruria Servizi, e l’arrivo di Primo Petronilli al timone della più grande delle municipalizzate cittadine, sia accompagnato da un netto cambio di strategia nella gestione del settore rifiuti. «E con questo intendo che sarebbe bene ad esempio apportare sostanziali modifiche allo statuto dell’azienda, che oggi conferisce poteri senza dubbio esagerati al direttore generale, peraltro decisi, non so bene con quale autorità, dal commissario Di Caprio». E proprio l’attuale direttore generale, Roberta Albano, viene direttamente tirata in ballo per la relazione da lei redatta sullo stato di Etruria, nella quale lo stesso Reginella ravvisa più di una incongruenza. «È singolare apprendere - spiega infatti - che è necessaria la nomina di tre maxi dirigenti di area che risanino l’impresa e al contempo che è necessario vendere quote ad aziende capaci di portare quel know-how (forse l’Ama?), necessario al rilancio della Spa. Delle due l’una, mentre troverei opportuno - conclude Reginella - interrompere il rapporto di lavoro con quei dirigenti dal cui lavoro l’azienda non ha tratto vantaggi». Intanto il neopresidente di Etruria Servizi Petronilli si è detto pronto ad ascoltare il i cittadini ed ha a questo scopo messo a disposizione l’indirizzo e-mail petronilli.cittadini@yahoo.it.

(10 Gen 2007 - Ore 21:07)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy