Home » » «Pronti a scendere in piazza insieme a tutti i cittadini»

 

«Pronti a scendere in piazza insieme a tutti i cittadini»

Il sindaco Grando contro Città Metropolitana dopo l'individuazione dei siti dove realizzare una discarica. Nell'elenco consegnato in Regione era spuntato fuori anche il nome di Ladispoli. Possibilità esclusa dal consigliere metropolitano delegato all'Ambiente Matteo Manunta  

LADISPOLI – Il nome di Ladispoli appare ''misteriosamente'' nell'elenco dei siti indicati da Città Metropolitana per la realizzazione di una nuova discarica, insieme a quello di Cerveteri e Fiumicino, ed è subito pronta a scattare la mobilitazione. Da quanto si era appreso infatti nella mattinata, a causa della sempre più pressante emergenza rifiuti che sta colpendo Roma (tanto che era stata addirittura messa in dubbio la riapertura delle scuole) e dopo l'incendio all'impianto sulla Salaria che ha dato il colpo di grazia alla Capitale, da Città Metropolitana sono tornati a puntare nuovamente i riflettori sul litorale per cercare di risolvere il problema con la realizzazione di una nuova discarica. E tra i siti individuati era comparso anche il nome di Ladispoli. Nonostante la notizia sia stata subito smentita dal consigliere delegato all'Ambiente di Città Metropolitana Matteo Manunta, la guardia resta comunque alta, con il sindaco della città balneare, Alessandro Grando che aveva subito avvertito: «Se il sindaco Virginia Raggi pensa di risolvere il problema dello smaltimento dei rifiuti trasformando il territorio di Ladispoli in una discarica di Roma, può anche richiudere nei cassetti del Campidoglio la mappa delle aree dei siti dove aprire una discarica. Siamo pronti a scendere in piazza insieme a tutti i cittadini contro un decisione scellerata che porrebbe a rischio la salute pubblica, pregiudicherebbe per decenni l'ecosistema del litorale, con effetti devastanti anche sull'economia turistica». Del resto se Roma ha problemi a gestire i suoi rifiuti, la colpa «non è dei cittadini di Ladispoli». «Da tempo assistiamo al palleggio di responsabilità tra Regione Lazio e Città Metropolitana, è ora che il governatore Zingaretti e il sindaco Raggi si assumano la responsabilità delle proprie scelte e spieghino alla gente perché Regione e Campidoglio non hanno mai attuato un vero programma di riduzione dei rifiuti con l'introduzione della raccolta differenziata». Il primo cittadino ha inoltre assicurato che l'amministrazione comunale si sta muovendo su tutti i canali a disposizione per cercare di venire a capo della situazione e per chiedere di poter partecipare all'incontro che «dovrebbe vedere la presentazione ufficiale alla Regione Lazio della mappa dei siti individuati dalla Città Metropolitana. E a tuonare contro Città Metropolitana è anche il consigliere di maggioranza di Fratelli d'Italia Giovanni Ardita: «Scenderemo in strada, ci difenderemo da soli – ha detto – Non siamo la discarica né di Roma né di via della Pisana. Zingaretti e Raggi non facciano scelte scellerate, non ci inchiniamo a nessuno. Non possiamo essere considerati – ha proseguito Ardita – territorio di serie B perché non siamo rappresentati in Regione». E, come detto, la guardia rimarrà alta nonostante da Città metropolitana, il delegato all'Ambiente Matteo Manunta abbia assicurato che Ladispoli non figura nell'elenco consegnato alla Regione. «Questo naturalmente – ha dichiarato il consigliere metropolitano Federico Ascani – non è sufficiente per rimanere sereni perché continua a rischiare tutto il territorio a causa del documento presentato dalla Città metropolitana. E lotteremo per evitare tutto questo».

(09 Gen 2019 - Ore 16:08)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Arsial interviene a salvaguardia di Torre Flavia

    20 Gen 2019 - Nei giorni scorsi in accordo con l’ente gestore affidati i lavori per la realizzazione di una staccionata in legno. Allo studio interventi di manutenzione della viabilità interna per garantire al meglio l’accesso dei visitatori alla zona lacustre  

  • Discarica abusiva, multato il proprietario dei rifiuti abbandonati

    19 Gen 2019 - Il materiale rinvenuto in un terreno nel quartiere Cerreto, indivuato dalle Guardie Ambientali.  Continua l'azione di contrasto del fenomeno sul territorio da parte delle associazioni di volontariato  

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy