MERCOLEDì 23 Ottobre 2019 - Aggiornato alle 22:11

Home » » Progetto rosa, quest’anno oltre 300 donne sottoposte a screening

 

Progetto rosa, quest’anno oltre 300 donne sottoposte a screening

Tante prestazioni eseguite grazie alla collaborazione tra Andos e Asl Roma 4  

CIVITAVECCHIA - Oltre 300 prestazioni svolte grazie al “Progetto rosa”. L’iniziativa, giunta al sesto anno, è promossa da Andos onlus comitato di Civitavecchia e Santa Marinella in collaborazione con la Asl Roma 4 ed è iniziata il 2 marzo per terminare il 17 luglio. Mesi intensi di lavoro in sinergia tra l’associazione e il reparto di Radiologia dell’ospedale San Paolo cittadino che hanno messo al centro la donna e la prevenzione andando ad offrire 300 esami diagnostici di mammografia a tutte quelle pazienti fuori dalla fascia di screening, quindi alle donne di età inferiore ai 50 e superiore ai 74 anni.

Delle 300 donne sottoposte allo screening, 11 sono state inviate ad approfondimento, 2 sono risultate positive e inviate all’intervento. 

“La direzione aziendale – dicono dalla Asl Roma 4 - ringrazia l’Andos per l’ottimo lavoro svolto, per il sostegno alle donne in ogni fase, dall’accompagnamento in radiologia, fino al sostegno psicologico post-operatorio”.

Le volontarie Andos, infatti, si impegnano costantemente per aumentare il numero di esami e quindi aumentare il numero di donne prese in carico nell’intero percorso.

La Asl Roma 4 ribadisce nuovamente uno dei punti principali dei suoi obiettivi: la collaborazione tra associazioni di volontariato ed enti pubblici è il vero punto di forza per favorire una prevenzione efficace.

“La prevenzione – continuano dall’azienda sanitaria locale - è l’arma più efficace che abbiamo per difendere la nostra salute.  Dalla salute di una donna spesso dipende l’armonia e il buon equilibrio dell’intera famiglia, ed è quindi importante che ogni donna pensi prima a sé stessa, e al suo star bene.

Per questo – concludono dalla Asl Roma 4 - è fondamentale che le donne siano consapevoli non solo di dover difendere la propria salute, ma anche di avere un sostegno da parte del Sistema sanitario nazionale e da parte delle associazioni territoriali che operano attivamente per il sostegno delle donne”. 

(25 Set 2019 - Ore 15:16)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy