Home » » Pistole clandestine e cocaina in provincia: arrestati dalla Polizia di Stato

 

Pistole clandestine e cocaina in provincia: arrestati dalla Polizia di Stato

REGGIO EMILIA - Nella giornata di ieri personale della Squadra Mobile si appostava in Montecchio per monitorare una vecchia conoscenza, D. A. 1948 che era stato indicato come attivo nello spaccio di stupefacente tipo cocaina in paese. L’attività consentiva di assistere allo scambio di stupefacente con un soggetto magrebino, successivamente identificato in E.H., classe 1982, incensurato, regolare sul territorio nazionale; l’immediato intervento consentiva di recuperare mezzo etto di cocaina, in sasso, e la somma, contente, di 4.800 euro quale pagamento dello stupefacente. Il prezzo, elevato, e la composizione, in sasso, della cocaina, portano a ritenere che si tratti di sostanza stupefacente di elevata qualità che poteva essere, ancora, “tagliata” prima di essere reimmessa sul mercato al dettaglio.

 

PERQUISITE LE ABITAZIONI

Le perquisizioni all’interno delle abitazioni portavano ulteriori sorprese: all’interno della casa di D.A., infatti, si rinvenivano, occultate in un vano ricavato all’interno della cassaforte, due pistole con matricola abrasa (una pistola semi automatica marca Pietro BERETTA calibro 22 ed un revolver marca Arminus calibro 38 SPECIAL) nonché 50 cartucce calibro 38, 15 cartucce calibro 7,65 G.F.L., nr. 5 cartucce calibro 38 special G.F.L., nr. 1 scatola contenente 47 cartucce Winchester Super Speed calibro 22, nr. 1 sacchetto da frigo avvolto da nastro da pacchi di colore marrone contenente 45 cartucce calibro 38 special G.F.L., nr. 1 scatola per pulizia pistola calibro 22 marca Kaliber e la ulteriore somma, contante, di 2000 euro. Per entrambi, quindi, scattava l’arresto per traffico di droga e, per il solo D.A., anche per detenzione di armi clandestine. Entrambi sono stati associati presso la casa circondariale di Reggio Emilia a disposizione dell’A.G.  (Agg.14/6 ore 21,13)


UN ULTERIORE PUNTO ALLA LOTTA CONTRO LO SPACCIO

L’operazione in parola segna un ulteriore punto alla lotta contro lo spaccio ed a quello, complementare e parallelo, della detenzione illegale di armi. L’arresto di D.A. è il quarto, operato in provincia, da parte della Squadra Mobile reggiana che a marzo ed aprile aveva tratto in arresto, in Rubiera e Sant’Ilario, rispettivamente un cittadino magrebino ed una coppia di italiani per detenzione illegale di una pistola.  (Agg.14/6 ore 21,21)

(13 Giu 2018 - Ore 21:07)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy