Home » » Piscina, il Comune si tutela

 

Piscina, il Comune si tutela

L’amministrazione si è rivolta ad un legale per chiedere un eventuale risarcimento danni. La decisione dopo oltre un anno dal fermo di tutte le attività

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Per la piscina comunale si prospetta un futuro incerto. La struttura sportiva, che è stata chiusa dal Comune nel gennaio dello scorso anno, presenta forti criticità, talmente gravi da non permettere l’accesso agli utenti.

Per non incorrere in un ricorso da parte dei gestori, che si son visti costretti a sospendere le lezioni e tutte le attività che stavano svolgendo nella struttura, il sindaco Roberto Bacheca ha dato mandato ad un esperto di verificare quali fossero le criticità. Fatta la perizia, l’architetto dell’ufficio tecnico, ha evidenziato alcune anomalie. Non è stato ancora stabilito se si tratti di opere eseguite in difformità durante i lunghi lavori di copertura della vecchia vasca che portò alla nascita di un impianto sportivo con tanto di tribune e spogliatoi, oppure se sono stati utilizzati materiali non conformi al progetto. Fatto sta, che dopo circa quattro anni dalla sua apertura ufficiale, la piscina è stata chiusa. L’amministrazione comunale allora ha deciso di rivolgersi ad un legale per valutare se esistono i presupposti per procedere alla richiesta di un risarcimento danni. La decisione, più volte sollecitata dalle minoranze, arriva però solo a distanza di oltre un anno dal fermo di tutte le attività sportive svolte all’interno dell’impianto natatorio, che ormai appare in un evidente stato di abbandono. Alcuni mesi fa il sindaco disse di aver stanziato per la ristrutturazione, oltre trecentomila euro. Solo pochi giorni fa, invece, la giunta ha affidato all’avvocato Stefano di Girolamo, un incarico per avviare una azione di accertamento tecnico manutentivo preventiva. Questo per tutelarsi da eventuali ricorsi dei gestori e contemporaneamente per valutare se esistono le condizioni per procedere a una richiesta di risarcimento danni stabilendo quali siano stati tra i progettisti, gli esecutori materiali e i collaudatori della struttura, i presunti responsabili delle problematiche che hanno portato alla chiusura della piscina.

(27 Mar 2016 - Ore 10:39)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Elisabetta Nibbio
Riproduzione riservata.
È vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy