Home » » Ospedale Tarquinia, la Asl: ''Il reparto non è stato chiuso, c’è stato solo l’accorpamento della degenza breve''

 

Ospedale Tarquinia, la Asl: ''Il reparto non è stato chiuso, c’è stato solo l’accorpamento della degenza breve''

CASO CHIRURGIA. Interviene il direttore sanitario Antonio Pellicciotti che annuncia che presto la situazione tornerà alla normalità

TARQUINIA - In merito alla chiusura del reparto di Chirurgia dell’ospedale di Tarquinia, interviene il direttore sanitario Antonio Pellicciotti. 
«Al fine di rassicurare la popolazione e gli amministratori locali, è doveroso precisare che il reparto di chirurgia dell’ospedale di Tarquinia non è stato chiuso e che tutti i livelli essenziali di assistenza vengono normalmente garantiti con l’attività chirurgica che prosegue ad essere operativa, sia in regime ordinario che in urgenza».
«Il provvedimento  - prosegue Pellicciotti - è stato preso, a partire dallo scorso 15 di luglio, riguarda esclusivamente l’accorpamento delle attività non urgenti e programmabili della degenza breve, week surgery, con il reparto di chirurgia generale, sulla scorta di quanto avviene ormai da anni, in corrispondenza con il calo fisiologico delle attività, collegate a una minore richiesta di accesso ai servizi che tradizionalmente avviene nei mesi estivi, e utilizzando questo dato oggettivo al fine di garantire le ferie a tutto il personale impegnato nell’area chirurgica dell’ospedale tarquiniese»
«Tuttavia, - conclude il direttore sanitario - l’accorpamento avrà una durata inferiore rispetto agli scorsi anni, avendo l’Azienda già programmato la riapertura della week surgery, già a partire dai primi giorni del mese di agosto. Inoltre, in controtendenza con l’attività chirurgica, proprio nella stagione estiva a Tarquinia si registra un incremento dei livelli di accesso del Pronto soccorso. E, proprio per questa ragione, a partire da oggi, venerdì 20 di luglio, è stata assegnata una unità infermieristica aggiuntiva alla struttura. Per quanto riguarda, infine, i programmi aziendali di potenziamento e di miglioramento della qualità del servizio erogato, occorre mettere in evidenza che gli uffici preposti della Asl di Viterbo stanno predisponendo in queste settimane i progetti esecutivi, già finanziati dalla Regione Lazio, finalizzati alla realizzazione delle nuove sale operatorie, del nuovo Pronto soccorso e dei progetti di messa in sicurezza statica, impiantistica e antincendio dell’edificio». «Tutto ciò a testimonianza della centralità, nella strategia aziendale, dell’ospedale di Tarquinia all’interno della rete ospedaliera provinciale».

(21 Lug 2018 - Ore 22:52)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy