MERCOLEDì 20 Marzo 2019 - Aggiornato alle 22:08

Home » » Omicidio Vannini, Giorgia Meloni chiede giustizia per Marco

 

Omicidio Vannini, Giorgia Meloni chiede giustizia per Marco

La leader di Fratelli d'Italia: "Quale giustizia - ha scritto Meloni - permetterebbe mai una condanna a soli 5 anni per aver sparato a un ragazzo provocandone la morte? Giustizia per Marco Vannini". Migliaia i messaggi lasciati sul profilo Facebook del ministro della Giustizia Bonafede da parte dei cittadini. Intanto la Chiesa del Sacro Cuore propone di intitolare la nuova piazza a Marco

LADISPOLI - La sentenza della Corte d'Appello di Roma sull'omicidio di Marco Vannini continua a lasciare sgomenti migliaia di italiani. Semplici cittadini, politici locali, fino ad arrivare, nella giornata di ieri al vicepremier Matteo Salvini che ha definito la condanna a 5 anni per omicidio colposo, ad Antonio Ciontoli, una "vergogna". E ora, a commentare la sentenza è anche la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni. Anche lei si è schierata apertamente con la famiglia del giovane Marco: "Quale giustizia - ha scritto Meloni - permetterebbe mai una condanna a soli 5 anni per aver sparato a un ragazzo provocandone la morte? Giustizia per Marco Vannini". 

Intanto non si fermano le iniziative da parte dei cittadini del territorio e non solo. Dopo la petizione lanciata su change.org, che ha ampiamente superato le 92mila firme, e l'iniziativa che vedrà i commercianti di Ladispoli, Cerveteri e Bracciano, domani abbassare le serrande dei loro negozi in segno di vicinanza alla famiglia Vannini e di protesta nei confronti della sentenza di secondo grado, sono migliaia i cittadini che in queste ore hanno preso d'assalto la pagina Facebook del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. O meglio, la sua foto del profilo. Numerosi i commenti in calce. Tutti con lo stesso obiettivo: chiedere "Giustizia per Marco Vannini". 

Messaggi che arrivano anche da lontano, come quello di un cittadino italiano residente in Danimarca:

“Ministro le scrivo dalla Danimarca la prego come italiana all’esterno di non farmi vergognare del mio Paese d’origine ….. questa non è giustizia!!!! voglio giustizia per Marco Vannini”.

E ancora: 

“Spettabile Ministro, il popolo italiano non vuole perdere la fiducia nei confronti della giustizia! Non possiamo credere che sia morta o corrotta. Abbiamo bisogno di sapere che chi uccide, in Italia, non resti impunito! #noninmionome non nel nome del popolo italiano! #marcovannini”.

La speranza è che i messaggi, l’accorato appello dei cittadini (sono scesi in campo a migliaia per dare sostegno a mamma Marina e papà Valerio) venga recepito dal Ministro. Ci si aspetta un suo pubblico intervento, proprio come quello del premier Salvini. Ci si aspetta, come auspicato da diversi consiglieri comunali di Ladispoli ieri durante la massima assise cittadina, che il Governo intervenga per “operare una riforma della giustizia”. Si spera che il terzo grado di giudizio, la Cassazione, possa ripristinare il giusto equilibrio in questa vicenda.

E sempre ieri da Ladispoli è arrivata un'altra proposta per far sì che Marco Vannini possa vivere ed essere ricordato per sempre: intitolare la piazza al Campo Sportivo a lui, anziché a Giorgio Almirante. La proposta è arrivata dalla Parrocchia Sacro Cuore di Gesù: "I verdetti dei tribunali si rispettano - si legge sul suo profilo Facebook - ma possono non essere condivisi. Marco Vannini, un ragazzo di vent’anni che non c’è più… e cinque responsabili puniti solo di striscio. La comunità di questa Parrocchia, addolorata e profondamente colpita dagli esiti così lontani dalla comprensione umana, nello spirito di offrire un luogo del ricordo alla memoria di Marco, lancia l’idea di intitolare la piazza antistante la nostra chiesa proprio a lui, certa che su questo nome possano convergere i molteplici precedenti intenti.Esprimete liberamente il vostro parere, vediamo quanti siamo”.

(31 Gen 2019 - Ore 09:04)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy