Home » » Nuovo blitz della GdF: sequestrati oltre 10mila ricci di mare

 

Nuovo blitz della GdF: sequestrati oltre 10mila ricci di mare

Maxi sanzione da 24mila euro per due pescatori di frodo di origine pugliese colti in flagranza sul litorale di Santa Marinella dai militari della stazione navale 

Nella notte scorsa, i militari della Stazione Navale della Guardia di Finanza, alle dipendenze del Reparto Operativo Aeronavale di Civitavecchia, hanno condotto l’ennesima attività di contrasto al bracconaggio ittico, impedendo ad alcuni pescatori di frodo di origine pugliese, colti in flagranza sul litorale di Santa Marinella, di portare a termine una vera e propria “razzia” di echinodermi, nonchè del deturpamento al delicatissimo ecosistema marino, risorse biologiche fondamentali per la salute del mare, grazie alla loro elevata capacità filtrante – che stanno progressivamente sparendo dai nostri litorali a causa della pesca indiscriminata.

I Finanzieri, a seguito di mirati appostamenti nel corso dell’arco notturno sul litorale romano, hanno sorpreso due bracconieri ittici intenti a fare saccheggio di ricci di mare, sprovvisti di autorizzazioni.

Le attività di servizio si concludevano con il sequestro di oltre 750 Kg del prezioso echinoderma – pari a oltre 10.000 esemplari – che immessi illecitamente sul mercato avrebbero fruttato ricavi, “in nero”, di circa 18.000 euro.

I ricci appena colti e sequestrati, ancora vivi venivano restituiti al mare dagli operanti delle Fiamme Gialle, ripristinando, per quanto possibile, l’ecosistema marino.

Nel contesto di tale operazione sono state sequestrate, le complete attrezzature da pesca utilizzate dai due pescatori di frodo, ai quali sono state comminate sanzioni amministrative per un totale di ben 24.000 euro.

L’importante operazione di servizio condotta dalla Guardia di Finanza, conferma il ruolo delle Fiamme Gialle a tutela dell’ambiente e a salvaguardia degli interessi della collettività, nonchè degli onesti operatori del settore della pesca e degli imprenditori ittici, decisamente danneggiati da tali forme di pesca di frodo e di abusivismo commerciale, che mutano, in negativo, la filiera del mercato ittico.

(14 Feb 2019 - Ore 09:57)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy