Home » » Mecozzi e Giannini attaccano sull'assenza idrica

 

Mecozzi e Giannini attaccano sull'assenza idrica

CIVITAVECCHIA - Piovono critiche sul bagnato, anzi sul secco. L’assenza persistente di acqua di questi giorni in vaste zone della città ha portato all’aumento della dialettica politica sul tema.
In modo particolare Stefano Giannini, presidente del comitato Zingaretti alle ultime elezioni, replica all’accusa del primo cittadino di mancato sostegno nella sistemazione dei fossi e delle condotte idriche.  
“Il sindaco gioca a scaricabarile – spiega Giannini - In relazione ai movimenti franosi, la Regione Lazio ha accolto quella che sino ad oggi rappresenta solo un’idea progettuale d’intervento da parte dell’Amministrazione 5 Stelle. Lo ha fatto per inserirla comunque nell’elenco nazionale di richieste di risorse dedicate ad interventi su fronti franosi, così come previsto nel Piano nazionale 2015-2020, utilizzando come da protocollo la piattaforma nazionale Rendis. Di più: si precisa che soltanto per trasformare l’idea progettuale in progetto, il costo stimato dalla stessa Amministrazione comunale è stato di 50mila euro. A questo punto, gli uffici regionali hanno quindi inserito anche questa richiesta di contributo, prevista proprio da un Fondo specifico dedicato solo ai costi di progettazione del Ministero dell’Ambiente. Sull’intera questione, e al netto dell’odierna vacatio di Governo, a questo punto si ritiene che entro un mese giungano dal Ministero le risorse richieste dal Lazio, comprese quindi quelle volte a concretizzare l’idea progettuale dell’Amministrazione di Civitavecchia. Ma c’è di più”.
Sulla questione è intervenuto anche l’ex assessore ai lavori pubblici Mirko Mecozzi: “Per quanto riguarda il guasto CSP in località Radicata, si sapeva da tempo che le condotte erano a rischio in quanto posizionate superficialmente e senza protezione alcuna, ed è questa la causa dei suoi continui guasti, altro che Zingaretti e la Regione Lazio ai quali scaricare le responsabilità di tanta trascuratezza. Il continuo stillicidio di acqua che fuoriesce dai giunti ,che non garantiscono più la perfetta tenuta idraulica,  determinano i famosi smottamenti che a loro volta sono causa dei sfilamenti dei tubi CSP. Sarebbe bastato procedere ad una attività di tombamento dei tubi stessi per risolvere il problema, d’altronde il tubo dell’Oriolo, che in quel tratto era costantemente gravato da rotture, è stato sostituito e di guasti in quel tratto non se ne sono più visti. Ora il problema permane e dato che Acea l’impianto di Monte Augiano CSP non lo prenderà per ora in affidamento, chissà quanto tempo ancora il quartiere di S.Liborio, dovrà patire la sete, e questa volta anche sotto le festività pasquali. Non ho parole”.

Intanto dal Comune spiegano che l'erogazione idrica è stata riattivata anche se non a pieno regime.
 

(29 Mar 2018 - Ore 20:09)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy