Home » » Ladispoli, dalla caccia agli evasori Tari all'applicazione Ecopoint per i rifiuti abbandonati

 

Ladispoli, dalla caccia agli evasori Tari all'applicazione Ecopoint per i rifiuti abbandonati

L’offensiva agli evasori di Ladispoli è ufficialmente partita: "Recupereremo i soldi che ci spettano". Una situazione "insostenibile" per il sindaco Alessandro Grando che ha annunciato il pugno duro per cercare di ottenere gli introiti mancanti dalle casse del municipio. Sono almeno quattromila gli evasori stimati da Palazzo Falcone. Se si considera che le utenze domestiche sono ventimila, ciò significa che un quinto dei ladispolani non è in regola con i pagamenti. "Per i quattromila nuclei individuati partiranno gli avvisi di pagamento non solo per l’anno in corso ma anche per tutti gli anni in cui questi utenti non hanno mai pagato", è l’ultimatum lanciato dal primo cittadino contro i ritardatari della tassa sui rifiuti. (agg. 22/06 ore 9.13) segue

RICAVI DIFFERENZIATA, DAL 2019 SI CAMBIA. Sempre sul versante dei rifiuti il sindaco di Ladispoli rivela un’altra decisione a partire dal 2019, anno in cui scadrà il contratto con l’attuale ditta che gestisce il servizio della nettezza urbana. "I ricavi derivanti dalla vendita di carta, plastica e vetro non andranno più alla società privata ma al Comune, e quindi alla collettività", conferma Alessandro Grando. (agg. 22/06 ore 10)

DISCARICHE ABUSIVE, ENTRA IN AZIONE ECOPOINT. Infine nuovo progetto attivato dal Comune: l'applicazione Ecopoint. "Già alcuni cittadini la stanno sperimentando – spiega il consigliere comunale delegato alla Nu, Carmelo Augello - ottenendo i primi risultati. Invito tutti a scaricare l' applicazione ed effettuare le prime segnalazioni, qualora ce ne fosse bisogno, per verificare la sua efficienza. In pochi giorni dalla sua nascita la ditta Massimi è riuscita nell’arco delle 24h a ritirare i rifiuti segnalati. Con questo voglio sensibilizzare i cittadini ad avere più cura della nostra città, non abbandonando i rifiuti per le strade. Per chi avesse dubbi riguardo i costi sostenuti dal Comune per questo nuovo servizio voglio rispondere anticipatamente che l'applicazione non ha gravato sulle casse comunali in quanto è stata realizzata, su mie indicazioni, gratuitamente da un nostro concittadino Simone Campofranco". (agg. 22/06 ore 10.30)

(22 Giu 2018 - Ore 09:13)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy