DOMENICA 21 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 21:50

Home » » La Polizia di Stato arresta borseggiatore abile a sfilare borse dai cestelli delle biciclette in movimento

 

La Polizia di Stato arresta borseggiatore abile a sfilare borse dai cestelli delle biciclette in movimento

FIRENZE - Nella giornata di ieri, la Polizia di Stato di Firenze ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere - emessa dal G.I.P. del Tribunale di Firenze su richiesta della locale Procura della Repubblica - nei confronti di un italiano di 47 anni accusato di due “borseggi” ai danni di due signore italiane di 49 e di 43 anni.  L’attività d’indagine, avviata dagli Agenti della Squadra Mobile di Firenze subito dopo l’arresto in flagranza per un analogo borseggio del 30 luglio scorso non andato a buon fine, ha consentito di risalire ad altri due episodi delittuosi che il 27 ed il 28 luglio scorsi hanno visto come probabile autore il 47enne italiano.

 

IMPORTANTI LE IMMAGINI DELLE TELECAMERE


Secondo quanto ricostruito dagli uomini della Sezione Contrasto al Crimine Diffuso, anche grazie al prezioso ausilio delle immagini del sistema di videosorveglianza cittadino, il 27 luglio erano quasi le 12.00 quando una signora italiana di 49 anni - che transitava sulla pista ciclabile di Viale Matteotti in sella alla sua bicicletta con la borsa nel cestello anteriore - è stata affiancata da uno scooter. Poco dopo, l’abile borseggiatore che era alla guida ha strappato dal cestello della bicicletta la borsa, causando anche la caduta della vittima che ha riportato 10 giorni di prognosi. Il giorno seguente, invece, questa volta in zona Cascine, una signora italiana di 43 anni - anche lei a bordo di bicicletta e con la borsa nel cestello anteriore - è stata affiancata dal borseggiatore che, dopo averla afferrata per il braccio, l’ha costretta a fermarsi per impossessarsi della bora e poi darsi alla fuga. Proprio le diverse modalità delle due azioni delittuose hanno consentito di contestare nel primo caso - caratterizzato dalla violenza su una cosa -  il reato di furto con strappo più quello di lesioni, mentre nel secondo - caratterizzato dalla violenza esercitata sulla persona, in quanto la vittima è stata afferrata per un braccio - quello di rapina. (Agg.10/10 ore 20,03)


ASSOCIATO AL CARCERE DI SOLLICCIANO

Il 47enne italiano, già noto per i suoi precedenti specifici, si trova ora nel carcere di Sollicciano a disposizione dell’Autorità giudiziaria.
La Polizia, che sta svolgendo ulteriori indagini per accertare la riconducibilità al destinatario della misura custodiale di analoghi episodi, consiglia - quando si è in sella ad una bicicletta - di non riporre le borse nel cestello. (Agg.10/10 ore 20,07)

(10 Ott 2018 - Ore 19:59)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy