Home » » ''La nostra politica si basa sulla difesa del rispetto delle norme''

 

''La nostra politica si basa sulla difesa del rispetto delle norme''

Areasx critica la manovra finanziaria del Governo

TARQUINIA – «In questa epoca di confusione ogni dubbio è legittimo. Noi di  Areasx non possiamo fare a meno  di chiedere a chi riempiendosi costantemente la bocca con proclami sull’aiuto alla lotta alla povertà, alle famiglie ed ai cittadini, inserisce all’interno della manovra finanziaria 2019 la bellezza di ben nove condoni (fiscale, edilizio,  compreso l’odioso paragrafo legato ad Ischia) in aggiunta a una serie di rincari per il popolo italiano». Lo afferma il coordinamento di Areasx
«Ma dove sono andati a finire i paladini dell’onestà. Semplicemente si sono trasformati in paladini della tutela degli evasori e degli abusivisti. Non ci fa caso che anche nella nostra città, a poco più di sedici mesi dalle ultime elezioni amministrative, - proseguono da Areasx - alcuni ex governanti abbiano abbandonato il carrozzone inneggiante lo slogan del «Rinnova»mento per salire in fretta e furia sul carro di chi, alla faccia del rinnovamento, aveva già amministrato, con scarsi esiti, la nostra città. Questo sarebbe il nuovo che avanza? Viste le premesse (anche e soprattutto a livello di «governance» sulle politiche nazionali) questo nuovo soggetto appare già appartenere a un passato quasi in parte lontano, immortalato in un senso di grandezza e di venerabilità, che ad oggi non ci sembra affatto essere quello giusto per rilanciare la nostra città ed il nostro territorio. Areasx non vuole basare la propria politica su condoni mascherati da recuperi edilizi addirittura finanziati con contributi regionali (dicasi legge 28/80 per San Giorgio). Al contrario vuole fondare la propria politica sulla difesa di chi, nel rispetto della legge e delle istituzioni, ha fiducia nel sistema rispettando le norme». «La parola onestà – aggiungono dal coordinamento di Areasx - «indica la qualità umana di agire e comunicare in maniera sincera, leale e trasparente, in base a princìpi morali ritenuti universalmente validi. Questo comporta l’astenersi da azioni riprovevoli nei confronti del prossimo, sia in modo assoluto, sia in rapporto alla propria condizione, alla professione che si esercita ed all’ambiente in cui si vive». Vuole, diversamente da quanto sta avvenendo in questo momento con il ‘‘reddito di cittadinanza’’ che dovrebbe elargire sussidi per circa 10 miliardi di euro, puntare sull’art. 1 della Costituzione Italiana: Il lavoro.  Questa parola, oltre a dare dignità alla persona, offre indubbiamente un servizio e un’utilità per gli altri, non per questo anche il Papa, in più occasioni, ha affermato nei suoi discorsi che la dignità del lavoro viene prima del reddito».
 

(08 Nov 2018 - Ore 08:56)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy