LUNEDì 27 May 2019 - Aggiornato alle 06:57

Home » » Juve, beffa atroce a Madrid

 

Juve, beffa atroce a Madrid

Juve a un passo dall'impresa. I bianconeri battono al Santiago Bernabeu il Real Madrid per 3-1, ma lasciano la Champions League per la sconfitta (0-3) subìta all'andata.

Un 3-1 che fa male. Malissimo. Il sogno Champions si spezza solo al 93’ quando Benatia atterra Vazquez in area e l’arbitro decreta il rigore. Dal dischetto Cristiano Ronaldo non perdona. Addio sogni di gloria. La gara perfetta che diventa beffa.

Fino a quel punto i bianconeri avevano infatti tenuto in scacco i blancos, recuperando lo svantaggio rimediato all'Allianz Stadium.

Per la remuntada Allegri sceglie il 4-3-3 con Khedira, Pjanic e Matuidi a centrocampo e Douglas Costa, Higuain e Mandzukic in attacco. Zidane risponde con il solito 4-3-1-2 con Bale al posto di Benzema a far coppia con Ronaldo.

Al secondo minuto Juve già in vantaggio: cross di Khedira e zuccata vincente di Mandzukic sul secondo palo.

Al 37' il raddoppio fotocopia: Lichtsteiner - entrato al 17' al posto di De Sciglio infortunato - crossa dalla destra e trova ancora una volta puntuale all'appuntamento sul secondo palo Mandzukic. Il croato di testa beffa Navas. È 2-0 Juve. La rimonta non è più solo un sogno.

Nell'intervallo Zidane mischia le carte: fuori Casemiro e un deludente Bale, dentro Lucas Vazquez e Asensio. Ma la Juve c'è. Tiene il Real lontano da Buffon e punge con gli strappi velenosi di Douglas Costa.

Al 61' l'operazione rimonta è completata: Navas non trattiene un cross di Douglas Costa, Matuidi interviene riuscendo a deviare in rete. È 3-0 Juve. Con questo risultato si va dritti ai supplementari. All'extra time, però, non ci si arriverà mai. A 30 secondi dal supplementare, infatti, succede il patatrac: contatto in area tra Benatia e Lucas Vazquez. Per l’arbitro è calcio di rigore. Buffon protesta con forza e viene espulso. Dopo quattro minuti di bagarre, al 97’, Cristiano Ronaldo dal dischetto batte Szczesny.

Real in semifinale, Juve fuori.

A fine gara la rabbia di Buffon ai microfoni di Premium Sport. Gigi attacca l'arbitro per il rigore assegnato al Real: "All'andata non ci venne dato un rigore, stasera l'arbitro ha avuto il cinismo di infrangere il sogno di una squadra. Non se lo ha fatto per un suo vezzo e per mancanza di personalità, ma un essere umano non può decretare l'uscita di una squadra. Uno così al posto del cuore ha un bidone d'immondizia". Parole dure. Durissime. Secondo Buffon "il Real ha meritato nelle due partite", ma la sua Juve meritava "almeno di andare ai supplementari". (Adnkronos)

(12 Apr 2018 - Ore 08:38)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • ''Cerveteri non è stata invitata alla commissione regionale Vas''

    25 May 2019 - MAPPA AREE BIANCHE. La presa d’atto del sindaco Pascucci e dell’assessore Gubetti. «La promessa era che saremmo stati consultati proprio in quella sede per porre le nostre obiezioni»  

  • ''Cupinoro, bando revocato''

    25 May 2019 - Il sindaco Alessandro Grando: "Ringrazio l'Università Agraria per aver mantenuto fede all'impegno preso, il sindaco di Bracciano per non aver mai abbassato la guardia e tutti i cittadini che da anni si battono per la chiusura e la bonifica della discarica"

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy